• Shortcuts : 'n' next unread feed - 'p' previous unread feed • Styles : 1 2

» Publishers, Monetize your RSS feeds with FeedShow:  More infos  (Show/Hide Ads)


Date: Friday, 25 Jul 2014 16:00

Huawei ha da poco introdotto nel mercato italiano un nuovo smartphone entry-level. Huawei Ascend G730 è un terminale di fascia bassa con ampio display e dal buon rapporto qualità prezzo, proposto a 229€.
huawe-ascend-g730
Huawei annuncia ufficialmente l’arrivo di una new entry nella sua lineup di smartphone, un nuovo terminale che andrà più precisamente ad inserirsi tra i prodotti appartenenti alle fasce di prezzo più basse.

Il mercato degli smartphone sembra aver bisogno di un numero maggiore di smartphone dal costo ridotto e che siano in grado di offrire delle buone performance ed è proprio in questa categoria di prodotti che Huawei mette il suo Ascend G730.

Non si tratta di certo, a prima vista, di uno smartphone eccezionale ma complessivamente sembra una buona opzione per chi non desidera spendere molto ma si aspetta comunque qualcosa di sostanzioso e soprattutto per chi cerca la configurazione dual-SIM, opzione piuttosto richiesta.

“Huawei Ascend G730 è un ottimo dispositivo non solo per gli amanti dei dual sim ma anche per tutti gli utenti in cerca di un device dalle caratteristiche tecnologicamente avanzate che si contraddistingua anche per la sua semplicità d’uso - ha dichiarato Daniele De Grandis,
Executive Director Huawei Device Italia
. Ascend G730 è infatti dotato di schermo da 5.5 pollici, di un processore veloce e di una batteria potente che lo rendono uno smartphone completo in grado di soddisfare al meglio le principali esigenze dei nostri clienti.”

Huawei si sofferma soprattutto a sottolineare la semplicità d’uso, facendo probabilmente riferimento all’Emotion UI 2.0. Il sistema operativo a cui l’interfaccia viene applicata è Android 4.2, un peccato poiché Android 4.4 ha dimostrato di saper trarre buone performance dai telefoni meno dotati e la sua presenza ne avrebbe sicuramente aumentato il pregio.

L’Ascend G730 è dotato di un display da 5,5 pollici con una risoluzione anonima di 960
x 540 pixel
, supportato da una batteria da 2300 mAh , che accompagna un processore quad-core MT6582M a 1,3GHz.

Scheda tecnica e prezzo

Huawei Ascend G730Huawei Ascend G730Huawei Ascend G730Huawei Ascend G730Huawei Ascend G730Huawei Ascend G730

Per la sua configurazione l’Ascend G730 è offerto ad un prezzo ragionevole di 229€ ma anche possibile trovare offerte migliori che abbassino il prezzo a 199€ o meno.

    Chip: MediaTek MT6582; processore ARM Cortex-A7 quad-core 1,3GHz; GPU ARM Mali-400 MP2, 500 MHz
    Memoria: 1 GB RAM
    Archiviazione: 4 GB
    Display: 5.5 pollici, TFT, 540 x 960 pixel
    Batteria: 2300 mAh, Li-Ion
    Sitema operativo: Android 4.2.2 Jelly Bean
    Fotocamera: 5 megapixel
    Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
    USB: 2.0, Micro USB
    Bluetooth: 4.0
    Localizzazione: GPS, A-GPS
    Peso: 180 g

Via | Cartella Stampa

Huawei Ascend G730 presentato ufficialmente in Italia é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 18:00 di venerdì 25 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "huawei, android-gphone"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 25 Jul 2014 15:00

Sono da poco trapelate in rete alcune informazioni su un nuovo phablet Samsung in arrivo. Il Samsung Galaxy Mega 2, che passa attraverso la certificazione dell’FCC statunitense avrà un display più grande dell’attuale modello da 5,8 pollici.
samsung-galaxy-mega-2-1
Come al solito non mancano news e indiscrezioni su nuovi modelli di smartphone targati Samsung che si mostrano o vengono anticipati fugacemente in attesa del momento della loro presentazione ufficiale.

Le già affollate scuderie del gigante coreano dell’elettronica da consumo si arricchiranno presto di un inedito dispositivo costruito con materiali e design di una qualità più elevata rispetto al solito, il Samsung Galaxy Alpha, uno smartphone compatto con caratteristiche top di gamma ma diverso dall’attuale ammiraglia Galaxy S5.

Approfondimento: Samsung Galaxy Alpha compare nelle foto accanto al Galaxy S5

Nel frattempo Samsung si prepara anche a rinfoltire le linee dei suoi smartphone più cospicui, i phablet, aggiungendo alla lista la seconda generazione di un prodotto di cui conosciamo già il nome: Galaxy Mega.

Il Samsung Galaxy Mega 2 attraversa la certificazione dell’FCC negli Stati Uniti, fonte di numerose indiscrezioni e trapelazioni. Purtroppo non sono ancora circolate fotografie che ci mostrino le reali fattezze del Mega 2, ma i dati sono piuttosto dettagliati.
samsung-galaxy-mega-2-2
Il phablet misura 164.4 x 85mm in larghezza e lunghezza, con una diagonale totale di 177mm. Più piccolo dell’attuale modello da 6,3 pollici ma leggermente più grande di quello da 5,8 pollici, fattore che conferma la possibilità che disponga di un display da 5,9 pollici.

Secondo le voci questo handset avrà delle caratteristiche tecniche da fascia media: un chip Qualcomm Snapdragon 410 con processore quad-core da 1,2GHz e GPU Adreno 306, 8GB di memoria interna, 2GB di RAM e fotocamere da 12 megapixel e 4,7 megapixel.

Vista la certificazione non dovrebbe mancare poi molto al lancio ma non ci sono ancora notizie sull’eventuale prezzo.

Via | Sammobile.com

Samsung Galaxy Mega 2 certificato dall'FCC é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 17:00 di venerdì 25 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "android-4-4-kitkat, samsung, anticipazio..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 25 Jul 2014 11:00

Ormai sappiamo tutti che al mare e in montagna smartphone e tablet non possono mancare: c’è chi si diverte con qualche giochino, chi preferisce cruciverba online e applicazioni simili e chi, invece, smanetta qua e là per trovare contenuti interessanti. Può succedere, però, che vi troviate nella fastidiosa situazione di dover tradurre l’articolo trovato e, a meno che non siate laureati in lingue o comunque esperti, sotto al sole non è proprio il massimo: ecco che entra in ballo il traduttore, non Google Translate, no no, ma Instant Translator, applicazione che vi presentiamo con entusiasmo oggi.

Approfondisci: ecco Kolibree, spazzolino che si connette allo smartphone

Precisiamo subito che un traduttore automatico è tutto fuorché perfetto - e questo gli esperti di linguistica computazionale e non solo lo sanno benissimo -; diciamo anche, però, che grazie ai traduttori il contenuto è comprensibile almeno nella sua totalità. Instant Translator è arrivato recentemente sugli store e offre non soltanto la possibilità di tradurre pagine web, ma anche documenti in pdf: tutto in modo estremamente veloce, perché la traduzione viene mostrata in floating sullo schermo.

Approfondisci: FoundBite, applicazione Windows Phone che dovete conoscere

Le caratteristiche di Instant Translator

instant translator
Instant Translator, però, non è solo velocità ma anche semplicità: vi basterà tenere aperta l’applicazione in background, selezionare il testo che volete tradurre e tutto partirà in maniera automatica; il traduttore, pensate, supporta ben ottanta lingue nella sua versione a pagamento e non meno di trenta se non volete spendere nulla. Il nostro consiglio, avendola provata, è ovviamente quello di fare altrettanto.

Via | Google PlayStore

Instant Translator per la vostra estate: traduci i tuoi contenuti in 80 lingue é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 13:00 di venerdì 25 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "app-della-settimana"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 25 Jul 2014 10:00

smartphone cina

Anche i meno interessati alle dinamiche del mercato smartphone sanno bene che buona parte del successo di qualsiasi compagnia - o meglio: non tanto del successo quanto delle prospettive future - dipende da cosa accade in Cina e da come ci si impone presso questo tipo di consumatori. Eravamo rimasti a degli ottimi risultati di HTC con alcuni device di fascia media e, invece, siamo costretti a rettificare tutto, non perché abbiam sbagliato - s’intende -, ma perché ulteriori indagini - questa volta firmate TrendForce Corp - hanno messo in evidenza che il brand è quasi sconosciuto.

Vediamo subito i dati emersi:

  • HTC è passata dal 23% del primo trimestre 2012 al 16% del secondo trimestre 2014;
  • Huawei è passata dal 3% al 23% nello stesso periodo;
  • Anche Xiaomi è passata dal 3% al 27%;
  • Lenovo è passata, invece, dall’8% al 18%;
  • Nokia è passata dal 72% al 16%: un vero e proprio disastro;
  • Apple si mantiene forte con l’83;
  • Samsung non è da meno con il suo 80%.

La classifica della popolarità dei brand

Stando alle percentuali, la classifica risulta essere la seguente:

  • Samsung;
  • Apple;
  • Xiaomi;
  • Huawei;
  • Lenovo;
  • Nokia/HTC.

Su Apple e Samsung non avevamo molti dubbi; neanche su Xiaomi, a dire il vero, soprattutto dopo gli ultimi risultati fatti registrare dalla compagnia. Deludente a dir poco, invece, Nokia, che sta attraversando il periodo più brutto della sua storia - anche perché, a conti fatti, non esiste più - e non meno problematica, la situazione di HTC, che sinceramente ci aveva fatto sperare in numeri completamente diversi.

Approfondisci: cinque accessori smartphone che ti torneranno utili

Il quadro sarebbe più completo con il fatturato, ma al momento dobbiamo accontentarci di questi dati.

Via | Focus Taiwan

Mercato smartphone Cina: HTC e Nokia quasi sconosciute, grande successo per Huawei e Xiaomi é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 12:00 di venerdì 25 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "nokia, apple, htc, lenovo-produttori, hu..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 24 Jul 2014 13:30

Il Samsung Galaxy Alpha torna sotto le luci dei riflettori raffigurato in alcune foto dal vivo. Nelle immagini lo smartphone, che sarà dotato di caratteristiche da top di gamma ed un design premium, compare accanto all’attuale ammiraglia Galaxy S5.
Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5
L’arrivo di una nuova schiera di terminali targati Samsung esige una notevole attenzione da parte del pubblico mobile, con un continuo affluire di indiscrezioni, rumors e immagini trapelate che alludono alle forme ed alle performance dei prossimi smartphone.

In effetti la storia del Samsung Galaxy Alpha va tenuta d’occhio poiché Samsung si prepara a virare leggermente dalle proprie abitudini per difendersi dall’avvento dei suoi più temuti avversari come l’LG G3 ed il futuro iPhone 6 di Apple.

Sammobile oggi ci offre nuove informazioni che consistono in una serie di foto di buona qualità ritraenti le forme dell’anticipato smartphone “premium”. Ci troviamo di fronte ad un dispositivo che non sarà esattamente una versione potenziata dell’attuale ammiraglia, il Galaxy S5, ma piuttosto una variante compatta e maneggevole, come accade nelle lineup di altri produttori.

Leggi anche: Samsung Galaxy Alpha in quantità limitata?

La differenza con un Galaxy S5 Mini si trova nella scelta di non dotare l’apparecchio di caratteristiche tecniche di fascia media ma di mantenere quelle da top di gamma, aggiungendo a ciò il pregio di materiali di qualità superiore, in questo caso la cornice in metallo.

Le foto, che paragonano il soggetto della leak al Galaxy S5, sottolineano l’uso di un display da 4,7 pollici - dovrebbe trattarsi di un pannello AMOLED –. Stando a quanto anticipato, invece, lo smartphone dovrebbe far utilizzo di un processore Exynos Octa 5420, 2GB di RAM, 32GB di memoria non espandibile, fotocamera da 16 megapixel e batteria da 2350mAh.

Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5Samsung Galaxy Alpha e Galaxy S5

Via | Sammobile.com

Samsung Galaxy Alpha compare nelle foto accanto al Galaxy S5 é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:30 di giovedì 24 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "android-4-4-kitkat, samsung, anticipazio..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 24 Jul 2014 13:00

Skype per Android si aggiorna e lo fa in grande stile, visto che da oggi sarà possibile sapere, in maniera automatica, quanti e quali contatti della nostra rubrica lo usano: tale possibilità non era prevista nella versione precedente, e si trattava senz’altro di una grossa mancanza, visto che quasi tutte le applicazioni concorrenti lo consentivano e lo consentono tuttora. Oggi tutto è cambiato e l’aggiornamento piacerà senz’altro a tutti i possessori di un Android.

Approfondisci: cinque applicazioni che ti torneranno utili in vacanza

Con la versione 5.0 di Skype, infatti, sarà possibile verificare chi usa il servizio e avviare pure la sincronizzazione automatica dei contatti: ciò significa - ma lo saprete senz’altro - che, una volta effettuata la scansione della rubrica, questa vi segnalerà quale dei vostri numeri usa il servizio. Ciò non vuol dire che sarete costretti ad adattarvi: la funzionalità, infatti, può essere disabilitata per tutelare la privacy, e quindi potremo decidere se continuare a usare Skype come abbiamo sempre fatto oppure se sfruttare la sincronizzazione automatica.

Una feature che serviva

skype
Ricordiamo che, per quanto abbia senz’altro più successo di Google Hangout, Skype non offriva la sincronizzazione - a differenza di quest’ultimo -, ed è per questo che Microsoft ha fatto benissimo ad adeguarsi: la sua utenza, ormai, è costituita da milioni e milioni di uomini e donne, ed è giusto che una feature così importante sia stata finalmente proposta, anche se con ritardo.

Approfondisci: ecco lo smartphone migliore del momento

L’aggiornamento - per chi non lo avesse ricevuto - è disponibile seguendo questo link.

Via | Google PlayStore

Skype per Android si aggiorna con la sincronizzazione automatica dei contatti é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:00 di giovedì 24 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "sistemi-operativi, varie, voip, android-..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 24 Jul 2014 12:00

ZTE-Blade-Vec-4G

Lo smartphone che vi presentiamo oggi si chiama ZTE Blade Vec 4G e non è altro che un telefono di fascia media di cui non sappiamo ancora il prezzo ma che, presumibilmente, non costerà più di 200 euro. La data di uscita europea non è stata ancora comunicata, però non è detto che ZTE Blade Vec 4G non farà la sua comparsa anche qui da noi, visto che il prodotto si presta bene ad essere acquistato da diversi consumatori e in diversi mercati.

Approfondisci: cinque accessori smartphone che potrebbero tornarti utili

Vediamone subito la scheda tecnica:

  • Dimensioni: 70.4 x 142.3 x 7.8 mm;
  • Display da 5 pollici LCD e risoluzione di 720 x 1280 pixel;
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 400 MSM8926 con CPU quad core Cortex-A7 a 1.2GHz;
  • Scheda grafica: Qualcomm Adreno 305;
  • RAM da 1 GB;
  • Storage interno da 16 GB espandibile tramite microSD;
  • Batteria da 2mila 300 mAh;
  • Connettività: LTE, WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0 e A-GPS;
  • Sistema operativo: Android 4.4.2 KitKat.

Questo ZTE, insomma, è chiaramente di fascia media: il display da 5 pollici è accostato a una RAM da 1 GB e la batteria da 2mila 300 mAh non è certo tipica delle fasce alte (LG G3, HTC One M8, Samsung Galaxy S5 e così via offrono tutti prestazioni migliori, e non solo in questo senso).

Approfondisci: Xiaomi Mi4 è il miglior top gamma del momento

Ricordiamo che qualche giorno fa il produttore ZTE aveva annunciato la rinuncia allo sviluppo di una UI proprietaria e la conseguente installazione dell’interfaccia Android: il risultato è questo ZTE Blade Vec 4G, che sicuramente piacerà a più di qualcuno.

Via | The Inquirer

ZTE Blade Vec 4G con Android è ufficiale: ecco le specifiche tecniche é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 14:00 di giovedì 24 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "zte"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 24 Jul 2014 11:00

uber

L’applicazione Uber è finalmente disponibile anche su Windows Phone: la notizia è ufficiale e permette di segnalare che le distanze fra Android e iOS da una parte e WP dall’altra si stanno accorciando notevolmente (con la speranza che l’andazzo sia sempre questo e che Microsoft continui a siglare accordi sempre più importanti e in grado di migliorare la performance generale del suo sistema operativo).

La notizia è di oggi: Uber arriverà su Windows Phone con tutte le caratteristiche che lo hanno contraddistinto su Android e iOS; come ben sapete, il prezzo sarà molto meno conveniente rispetto a quello di un normale taxi, ma il pacchetto sarà decisamente più corposo: Uber, infatti, fornisce servizi che con un servizio ordinario vi sognereste, ed è per questo che i taxi - come ben sapete - sono in grande difficoltà e hanno già organizzato diverse proteste e scioperi.

Approfondisci: Foundbite, l’applicazione Windows Phone che devi assolutamente conoscere

Cosa potete fare con Uber

Vediamo subito cosa potrete fare:

  • L’automobile richiesta arriverà in pochissimi minuti, quindi no alla prenotazione e no alle lunghe attese;
  • Sarà possibile confrontare le diverse tariffe dei vari tipi di auto prenotabili tramite l’applicazione;
  • Non dovrete portare denaro contante con voi, visto che all’account è associato una carta di credito;
  • Sarete voi a scegliere il punto di partenza sulla mappa, anchse senza sapere l’indirizzo;
  • Riceverete un’email di ricevuta quando arriverete a destinazione.

Aggiungiamo che, per esperienza personale, l’assistenza di Uber è davvero perfetta: le segnalazioni di cattivi comportamenti da parte dei conducenti e i feedback vengono ascoltati, quindi non parlerete al vento; insomma, l’utenza Windows Phone oggi ha avuto senz’altro un bel regalo.

Via | Wpcentral

Uber su Windows Phone, l'app finalmente disponibile sull'OS Microsoft é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 13:00 di giovedì 24 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "microsoft, windows-mobile-for-smartphone"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 24 Jul 2014 09:38

Immagini di Foursquare 8.0 e Swarm

In una manovra molto rischiosa ma decisa, Foursquare si divide in due. La nuova app, Foursquare 8.0, sarà molto diversa da quella alla quale siamo abituati. Verrà lanciata in poche settimane a partire da oggi, e sarà un’app di discovery e esplorazione priva di checkin, ma comunque fortemente calata nel contesto local.

Immagini di Foursquare 8.0 e SwarmImmagini di Foursquare 8.0 e SwarmImmagini di Foursquare 8.0 e SwarmImmagini di Foursquare 8.0 e Swarm

Anche a giudicare dal suo nuovo logo e design, il futuro di Foursquare non ha più nulla in comune con quello a cui eravamo finora abituati. Quello che vedete qui sopra è tutt’altro rispetto al vecchio simbolo: più adulto e serio, ora la “F” è la protagonista.

LEGGI ANCHE: Sunrise Calendar è forse il miglior calendario per Android

Il nuovo Foursquare è sviluppato per essere molto meno “bisognoso” di attenzione rispetto a prima. Dove un tempo ci si divertiva a mettere checkin e venire ricompensati per la nostra presenza, ora invece l’app ci suggerisce i posti in cui dovremmo andare in base ai nostri gusti. Il fondatore, Dennis Crowley, dice che è l’equivalente di avere dei “superpoteri”. I muri smettono di esistere e sapremo subito dove sono i locali migliori e dove servono il cibo che ci piace o hanno gli articoli che ci va di comprare - Anche se siamo in una città dall’altra parte del mondo.

Immagini di Foursquare 8.0 e Swarm

E assieme arriveranno anche dei tool social, come ad esempio i luoghi più popolari nelle vicinanze. E qui sarà importante la seconda app del nuovo Foursquare, Swarm. I checkin restano la sua caratteristica principale. In questa maniera sarà possibile all’utente dire quello che gli piace (nell’app principale) e continuare ad essere social con Swarm. Foursquare si occuperà di suggerire novità e idee ogni volta che la consulteremo.

Sarà sufficiente a diversificare il servizio dai soliti social network e dalla semplice ricerca di un posto su Google? Staremo a vedere.

Via | Foursquare

Foursquare si divide in due, l'app principale perde i checkin é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 11:38 di giovedì 24 luglio 2014.








Author: "Francesco Lanza" Tags: "app-della-settimana, google-play-store, ..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 23 Jul 2014 17:00

Trapelano nuovamente in rete le presunte caratteristiche tecniche del Sony Xperia Z3, questa volta confermate da un’indiscrezione di @evleaks. La prossima ammiraglia Sony, con numero di modello D6653, farà uso di un processore Snapdragon 801.
Sony-Xperia-Z3-Could-Arrive-in-August-September
Durante il corso di quest’anno abbiamo potuto seguire notizie e rumors riguardanti un ingente numero di dispositivi “premium”, smartphone progettati come ulteriore aggiornamento di quelli che sono attualmente i terminali top di gamma come ad esempio il chiacchierato Samsung Galaxy Alpha ed i Galaxy S5 LTE-A e LG G3 Cat.6.

Leggi anche: Samsung Galaxy Alpha in quantità limitata? Lo smartphone Premium parte col piede sbagliata

Per Sony questo non è un procedimento inusuale e non è la prima volta che il produttore giapponese prevede un aggiornamento anticipato della sua ammiraglia. Non sono passati nemmeno sei mesi da quando il Sony Xperia Z2 è stato presentato durante il corso del MWC 2014 di Barcellona ed ancora meno da quando lo smartphone è stato rilasciato nel mercato.

Il Sony Xperia Z3 è tuttavia già una certezza e sono state numerose le indiscrezioni che lo vedevano come protagonista. La più recente è stata trasmessa nelle ultime ore dal noto informatore @evleaks, solitamente una fonte piuttosto affidabile per quanto riguarda i dettagli dei nuovi smartphone in arrivo.

La leak non fa che confermare ancora una volta le caratteristiche tecniche già suggerite precedentemente da alcune fonti. L’Xperia Z3 non sarà un vero è proprio nuovo top di gamma che sostituirà il predecessore ma piuttosto un terminale ideato per concorrere con gli avversari lanciati più di recente.

Sarà dotato di display da 5,15 pollici con risoluzione 1920×1080 pixel nonché di un chip Qualcomm Snapdragon 801 con processore quad-core a 2,4GHz e GPU Adreno 330. Ad accompagnarlo saranno 3GB di RAM e 16GB di memoria interna, nonché una fotocamera posteriore con sensore da 20.7 ed una anteriore da 2.1 megapixel. Gestirà il tutto Android 4.4 KitKat ma è ragionevole pensare di poter vedere Android L nell’immediato futuro di questo smartphone.

Non si tratta dunque di un dispositivo particolarmente potente soprattutto se confrontato con l’Xperia Z2 le cui caratteristiche sono di poco inferiori. La recente certificazione dell’FCC indica che il lancio non dovrebbe essere poi così lontano, molto probabilmente in concomitanza con l’IFA 2014 di Berlino.

Via | evleaks.at

Sony Xperia Z3, caratteristiche tecniche confermate in una nuova leak é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 19:00 di mercoledì 23 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "sony-produttori, android-4-4-kitkat, xpe..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 23 Jul 2014 15:30

Motorola ha creato una partnership con VivaLnk per rilasciare una nuova tecnologia dai toni fantascientifici: un tatuaggio digitale capace di sbloccare i Motorola Moto X, cellulari di successo e dai contenuti piuttosto avanzati già di suo.

Il tatuaggio digitale è una sorta di adesivo super sottile che contiene un’etichetta capace di interagire con i dispositivi NFC. In questo caso specifico è sufficiente toccare il tatuaggio con lo smartphone per uscire dalla schermata di lock.

immagini del tatuaggio digitale NFC che sblocca il Moto X

Altro che impronte digitali o riconoscimento facciale! Avevamo visto un concetto molto simile negli ultimi anni, sempre espresso attraverso l’NFC - ma di solito si tratta di clip o sticker che non si attaccano alla persona, ma a vestiti o borse.

Il tatuaggio digitale resterà a contatto della pelle per cinque giornate, in cui sopporterà docce, sudore e sporco, anche se i graffi potrebbero accorciarne la vita. Questo privilegio tecnologico costa caro: un pacco da 10 tatuaggi digitali vi rende più poveri di 10 dollari. Questo significa che servono $80 dollari per coprire i 365 giorni di un anno!

LEGGI ANCHE: Motorola Moto G, prima immagine di un presunto successore?

La tecnologia in questione non è un prototipo, ma è già disponibile, basta andare al sito VivaLnk.com ed acquistare i pacchetti da 10.

Ogni tatuaggio digitale è fatto per essere piuttosto carino, con intricati disegni che riflettono la luce del sole (e le tinte metalliche non sono possibile nei tatuaggi reali, ovviamente).

immagini del tatuaggio digitale NFC che sblocca il Moto Ximmagini del tatuaggio digitale NFC che sblocca il Moto Ximmagini del tatuaggio digitale NFC che sblocca il Moto Ximmagini del tatuaggio digitale NFC che sblocca il Moto X

Motorola Moto X, ora si può sbloccare con un tatuaggio elettronico é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 17:30 di mercoledì 23 luglio 2014.








Author: "Francesco Lanza" Tags: "motorola"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 23 Jul 2014 14:00

Nokia ha da poco ufficialmente presentato la sua nuova aggiunta alla gamma Lumia, il Nokia Lumia 530, che andrà a sostituire i precedenti Lumia 520 e 520 come dispositivi entry-level nella fascia bassa di prezzo.
nokia-lumia-530
Il Nokia Lumia 520, così come il suo aggiornamento Lumia 525, è stato indiscutibilmente il maggior successo commerciale della società finlandese da quando questa è scesa in campo nel mondo degli smartphone con Windows Phone; con delle caratteristiche leggermente superiori alla media per la sua categoria ed un prezzo assolutamente concorrenziale il 520 ha raggiunto immediatamente un enorme grado di popolarità rappresentando una delle risorse più importanti per il produttore.

Nokia Mobility è ora tra le mani di Microsoft che l’ha in parte smembrata chiudendo le produzioni di Asha, Nokia X e Series 40 ma ha ben pensato di ritentare la fortuna con un nuovo Lumia di fascia bassa.

Leggi anche: Nokia fatta a pezzi da Microsoft: 12.500 licenziamenti, chiusura delle linee Nokia X, Asha e Series 40

Dopo diverse indiscrezioni e dopo un’ultima apparizione sul sito di un rivenditore vietnamita, il Nokia Lumia 530 è finalmente venuto alla luce.

Caratteristiche

A ben guardarlo questo smartphone non sembra proprio il successore del Lumia 520 poiché i miglioramenti sono davvero pochi e tra questi vi sono anche alcuni peggioramenti. Il display rimane della stessa misura di 4 pollici (e non 4,3” come suggerivano i rumors), con una risoluzione di poco migliore pari a 854 x 480.

All’interno della scocca si trova un chip Qualcomm Snapdragon 200 con processore dual-core Cortex-A7 a 1,2GHz e GPU Adreno 320 accompagnato da 512MB di RAM; in questo caso si può parlare di upgrade. Segue però una nota dolente in quanto la memoria interna è stata dimezzata passando a 4GB dagli 8GB del predecessore.

Anche la fotocamera è meno potente e per quanto si tratti sempre di un sensore da 5 megapixel sarà in grado di registrare video a 854 x 480 e non a 720p. Infine la batteria rimane da 1430mAh, chiusa in un dispositivo più spesso e pesante dalle misure complessive di 119.7 x 62.3 x 11.7mm.

Naturalmente il sistema operativo sarà Windows Phone 8.1 ed è forse l’unico buon motivo per prestare attenzione a questo telefono, oltre al prezzo estremamente basso che si aggirerà attorno agli 85€.

Via | Nokia Conversations

Nokia Lumia 530, presentato ufficialmente il nuovo Lumia low-cost é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 16:00 di mercoledì 23 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "nokia, nuovi-modelli, lumia-nokia, windo..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 23 Jul 2014 11:00

oneplus one

Come ben sapete, la capacità produttiva limitata non permette a OnePlus di uscire dal fastidioso ma originale sistema a inviti che la caratterizza sin dall’inizio della sua attività: OnePlus One è infatti disponibile soltanto tramite contest o tramite un particolare sistema di condivisioni; nessuna vendita negli store, se non a cifre pazzesche su eBay, e nessun canale tradizionale: potrete acquistare OnePlus One solo e soltanto quando la compagnia distribuirà gli inviti, ed è un peccato, visto che lo smartphone merita davvero tanto.

Fortunatamente oggi tutti potrete tentare la fortuna: dopo aver annunciato nella giornata di ieri che ben presto sarà disponibile la Bamboo Cover per OnePlus One, la compagnia ha infatti aperto un contest per aggiudicarsi ben 5mila inviti, quelli necessari, ovviamente, per l’acquisto dello smartphone. Non dovrete far altro che andare sulla pagina ufficiale del concorso, iscrivervi con un nuovo account o con log in tramite Facebook e seguire le istruzioni; se sarete fortunati, poi, potrete anche ricevere non solo l’invito ma anche una delle dieci Bamboo Cover in palio.

Vedi OnePlus One in foto
Le foto di OnePlus One
Le foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus OneLe foto di OnePlus One

La scadenza è fissata proprio per il pomeriggio, quindi, se siete tra quelli a cui OnePlus One è piaciuto tantissimo, dovete muovervi: poi sarà OnePlus a contattarvi direttamente entro settantadue ore dall’uscita e dalla pubblicazione dei risultati del contest. Un grosso in bocca al lupo a chi tenterà, con la speranza che questo sistema, prima o poi, possa cambiare!

Inviti Oneplus One, disponibili altri 5mila con Bamboo Cover in regalo é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 13:00 di mercoledì 23 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "oneplus, oneplus-one"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 23 Jul 2014 10:00

Samsung-Galaxy-Alpha

Sorprendendo tutti - e come ormai ben sapete -, Samsung dovrebbe presentare Samsung Galaxy Alpha nel mese di agosto, quindi fra poco più di una settimana, al fine di piazzarsi sul mercato con uno smartphone Premium e cioè completamente diverso da quelli a cui ci ha abituato: non parliamo, ovviamente, delle specifiche tecniche - sappiamo tutti che Samsung Galaxy S5 è un portento in questo senso - quanto dei materiali usati; il nuovo Samsung Galaxy Alpha, infatti, dovrebbe essere realizzato completamente con componenti in metallo.

Nessuna differenza - starete pensando - rispetto alle altre aziende, visto che non sono pochi i competitor che hanno già venduto e immesso sul mercato smartphone in metallo e quindi più belli da vedere rispetto a quelli Samsung. Il punto è che pure questa volta l’azienda coreana rischia di trovarsi indietro in questo senso: la maggior parte dei produttori che realizza scocche in metallo si trova in Taiwan ed è controllata da Apple (parliamo di Foxconn, per esempio, ma non solo); Samsung, insomma, dovrebbe rivolgersi alle aziende cinesi, e non senza problemi: i produttori più importanti di scocche in metallo, infatti, non possono produrre - e questo non singolarmente ma in totale - più di un milione di case al mese.

Approfondisci: Xiaomi Mi4, lo smartphone-portento, è ufficiale

Il risultato è presto detto: Samsung Galaxy Alpha potrebe diventare uno smartphone disponibile in quantità limitata, da acquistare al volo, qualora il prezzo dovesse essere contenuto e la scheda tecnica in linea con i top gamma attuali. Vi aggiorneremo non appena sapremo altro.

Via | Gforgames

Samsung Galaxy Alpha in quantità limitata? Lo smartphone Premium parte col piede sbagliato é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 12:00 di mercoledì 23 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "samsung"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 22 Jul 2014 15:00

Il Nokia Lumia 530, smartphone non ancora presentato ufficialmente, fa la sua apparizione in una leak proveniente dal Vietnam. La scheda tecnica conferma alcune delle caratteristiche precedentemente anticipate.
nokia-lumia-530-1
Il futuro di Nokia, secondo i suoi proprietari, risiede nell’ambito di Windows Phone; questo è un fatto assodato confermato ancora una volta dalle recenti vicende. La divisione Mobility della società finlandese ha subito un altro duro colpo dal punto di vista della riorganizzazione interna.

Solo pochi giorni fa, a seguito di alcune indiscrezioni sull’arrivo di grossi cambiamenti, Satya Nadella, attuale CEO di Microsoft, ha annunciato un’importante e tragica riorganizzazione del personali di Microsoft e Nokia che ha portato al licenziamento di 18.000 dipendenti, 12.500 dei quali facevano parte dell’azienda europea.

Con questo atto la compagnia di Redmond ha anche messo fine ad alcune linee di prodotti quali la Serie 40, Nokia X e Asha.

Approfondimento: Nokia fatta a pezzi da Microsoft: 12.500 licenziamenti, chiusura delle linee Nokia X, Asha e Series 40

Microsoft punta dunque esclusivamente su Windows Phone per risollevare le proprie sorti nel mercato mobile ed i dispositivi economici giocheranno un ruolo importante. Uno di questi è il Nokia Lumia 530, uno smartphone che abbiamo già avuto occasione di incontrare durante il corso degli ultimi mesi.

Leggi anche: Nokia Lumia 530, emergono le prime foto reali dalla Cina

Questo terminale entry-level ha fatto una nuova apparizione, questa volta su un sito vietnamita dove vengono illustrate le sue caratteristiche tecniche, alcune delle quali si confermano rispetto alle indiscrezioni precedenti.

Il successore nominale del popolare Lumia 520 sarà dotato di un chip Qualcomm Snapdragon 200 con processore dual-core a 1,2GHz, accompagnato da 4GB di memoria interna (metà rispetto al 520) e 512MB di RAM. A completare il corredo saranno la stessa fotocamera da 5 megapixel, una batteria da 1430mAh e configurazione dual-SIM.

Il display, stando a quanto riportato, manterrà le stesse dimensioni della diagonale, ovvero 4 pollici, un dettaglio diverso rispetto agli anticipati 4,3 pollici; sale anche di poco la risoluzione portata a 480 x 854 pixel.

Non sembra un vero e proprio upgrade se non per qualche piccolo cambiamento ma, trattandosi di una leak, c’è ancora spazio per qualche sorpresa.

Via | Gsmarena.com

Nokia Lumia 530 avvistato in Vietnam: ecco le caratteristiche é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 17:00 di martedì 22 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "nokia, lumia-nokia, windows-phone-8, ant..."
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 22 Jul 2014 12:00

honor-budget-phone

Non sarà uno smartphone destinato a lasciare il segno, ma il nuovo Huawei Honor - nome in codice Hol-T00 - è sicuramente un telefono che potrebbe colpire la fascia bassissima del mercato, la quale, in fin dei conti, altro non cerca se non dei dispositivi a prezzo abbordabile e con caratteristiche tecniche non buone e neanche discrete, ma senz’altro sufficienti.

Vedi cinque accessori smartphone che potrebbero tornarti utili
Smartphone, cinque accessori utili e curiosi in fotoSmartphone, cinque accessori utili e curiosi in fotoSmartphone, cinque accessori utili e curiosi in fotoSmartphone, cinque accessori utili e curiosi in fotoSmartphone, cinque accessori utili e curiosi in foto

Huawei Honor Hol-T00 sembra rispondere proprio a queste esigenze, visto che il prezzo dovrebbe aggirarsi fra gli 80 e i 100 euro e consideando che la scheda tecnica è in linea con il mercato entry-level:

  • Display con diagonale da 5 pollici con risoluzione 1280 × 720 pixel;
  • Processore Quad-core MediaTek MT6592 da 1.3 GHz;
  • 1 GB di RAM;
  • 4 GB di storage interno.
  • Spessore da 9.45 millimetri.

Il dispositivo funziona solo sulle bande GSM e TD-SCDMA: ciò fa pensare senz’altro al fatto che sia destinato al semplice commercio interno, e quindi in Cina, e che non sia previsto alcun arrivo in Italia e nelle altre parti del mondo; non che ci dispiaccia, ovviamente, visto che di smartphone di fascia bassa ne è pieno il mercato - basti pensare all’offerta Samsung -: questo non vuol dire, però, che Huawei non possa portare lo smartphone, in un futuro immediato o remoto, qui da noi.

Approfondisci: Xiaomi Mi4, lo smartphone migliore di tutti, confermato oggi

Vi aggiorneremo non appena sapremo altro.

Via | Huaweinews.com

Huawei Honor (Hol-T00), nuovo smartphone di fascia bassa confermato é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 14:00 di martedì 22 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "huawei"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 22 Jul 2014 11:00

Non pensavamo che Xiaomi Mi4 avrebbe avuto un rapporto qualità-prezzo così buono, anzi: ottimo, però i fatti stanno proprio così e tutte le indiscrezioni positive sullo smartphone della società di Hugo Barra sono state confermate in via del tutto ufficiale. Ecco la scheda tecnica al completo:

  • Display da 5 pollici e risoluzione Full HD di 1920 × 1080 pixel;
  • Processore: SoC Qualcomm Snapdragon 801 con CPU quad core da 2.5 GHz;
  • RAM da 3 GB;
  • Storage interno da 16 fino a 64 GB;
  • Fotocamera posteriore da 13 megapixel;
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel;
  • Batteria da 3mila 80 mAh.

Approfondisci: gli smartphone Xiaomi nella classifica dei più venduti al mondo
Come vedete, si tratta di uno smartphone-portento: display e processori invidiabili, in una scheda tecnica che propone pure una RAM e una ROM di cui nessuno potrebbe lamentarsi (3 GB e 64 GB di partenza per lo storage sono davvero tanti); come non citarvi, infine, la durata della batteria, che supera persino quella di LG G3.

Uno smartphone-portento a prezzo ottimo

Xiaomi Mi4 in foto

Xiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in fotoXiaomi Mi4 in foto

Hugo Barra lo ha definito come lo smartphone Xiaomi più potente di sempre, e noi - aggiungiamo - forse tra i migliori che il mercato possa offrire. Prendete i prezzi: la versione da 16 GB sarà venduta a circa 239 euro, mentre quella da 64 GB a 299; cifre decisamente interessanti, insomma, in perfetto stile Xiaomi… è un vero peccato che l’uscita dello smartphone non sia prevista in Italia.

Vedi Cloud, lampadario che simula temporali dotato di un potente impianto audio

Via | Google Plus di Hugo Barra

Xiaomi Mi4 è ufficiale: ottime specifiche tecniche a prezzo stracciato é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 13:00 di martedì 22 luglio 2014.








Author: "Michele Rainone" Tags: "varie"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 22 Jul 2014 07:00

App musicali per Android

Siete pronti a partire per le vacanze e volete fare il pieno di musica sul vostro smartphone? Lo sanno tutti che una colonna sonora per l’estate è assolutamente necessaria al benessere e alla sanità mentale.

Tra le app di Android ci sono moltissime alternative e filosofie differenti. Alcune di queste app sono costose, altre gratuite. Alcune richiedono preparazione, altre invece ci viziano - a patto di avere un buon piano dati. E se siamo in vacanza e andiamo all’estero, è il caso di pensare che il roaming non è proprio gentile con il nostro credito telefonico.

LEGGI ANCHE: Pronti per le vacanze? Ecco tutte le app per ridurre lo stress!

In definitiva, ci sono due categorie principali di media player: quelli che funzionano in streaming, e quelli che invece usano la musica presente sul nostro telefono. Tanto per confondere le acque, talvolta queste app fanno tutte e due le cose!

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, anche se - come avrete sicuramente intuito - una panoramica su tutte le alternative possibili sarebbe proibitivamente lunga.

App musicali per AndroidApp musicali per AndroidApp musicali per AndroidApp musicali per AndroidApp musicali per AndroidApp musicali per Android


Google Play Music

App musicali per Android

LINK Google Play Store
Chiaramente le operazioni miliardarie di Google sono qualcosa di più di un semplice media player, ma Google Play Music è di diritto su questa lista: i suoi controlli non sono i migliori, non c’è una gran possibilità di customizzarlo, ma tutto quello che vi potrebbe servire per ascoltare musica senza impazzire è già presente sul vostro smartphone grazie a questa app, che è parte di Android.

Tra le funzioni utili c’è anche la possibilità di conservare la nostra collezione di file musicali direttamente su cloud, che vuol dire che poi potremo raggiungerla da tutti i nostri device, da qualsiasi parte del mondo - anche se c’è sempre il problema del roaming, quindi se andate all’estero i contenuti stanno meglio sul device.

Poi ovviamente, possiamo anche comprare nuova musica, visto che Google Play Music è anche uno store digitale.


Spotify

App musicali per Android

LINK Google Play Store
L’altra metà del cielo si chiama Spotify, anche se altre app/servizi come Deezer si comportano altrettanto bene.

Usare Spotify costa danaro, ma allo stesso tempo elimina tutte le preoccupazioni. Con una decina di euro al mese possiamo ascoltare dappertutto la musica che ci piace e scoprirne di nuova.

Siccome la maggior parte di essa poi può essere scaricata sul nostro device per l’ascolto offline, si tratta di una soluzione razionale per trovare la colonna sonora dell’estate: 20 milioni di canzoni vi bastano?

LEGGI ANCHE: Spotify non vi basta? Ecco le migliori alternative gratis e a pagamento per lo streaming musicale


Soundwave

App musicali per Android

LINK Google Play Store
Soundwave non è proprio un programma a se stante, quanto un ottimo supporto. Ascoltate musica su Spotify, YouTube o da qualsiasi altra parte? Soundwave cattura i vostri ascolti e li ricorda, aggiungendoli al vostro profilo.

Grazie ad essa potrete seguire i vostri trend musicali personali e quelli dei vostri amici e usare questa conoscenza per scoprire musica, farsene raccomandare e trovare gente con gusti simili ai nostri da seguire in giro per il mondo.

Considerato che i motori di discovery musicale della maggior parte dei servizi come Spotify e Google Play Music non sono un granchè, Soundwave risulta essere utilissimo per chi è alla perenne ricerca di qualcosa da ascoltare. Le funzioni di chat e social sono fantastiche e ben fatte, e creare una nuova playlist con tutti questi suggerimenti è divertente e rapidissimo.

Spero che gli sviluppatori integrino tutti i player e servizi più popolari il più presto possibile!


Poweramp


LINK Google Play Store
Poweramp è un bel media player, ed è ricco di feature che le app precedenti non hanno. Si tratta di un programma relativamente tradizionale, che riproduce la musica che avete conservata sul vostro smartphone.

L’app è particolarmente attenta alla gestione del suono, quindi sarebbe davvero sacrificata con delle casse portatili da due lire (che tuttavia sa spremere per bene). Con Poweramp si possono creare playlist, mixarle, gestirle e svilupparle per bene con la riproduzione gapless, funzioni di replay e così via. Poweramp va anche su MusiXmatch a prendere i testi.

Difetto? Costa €2,99, ma c’è una versione trial di 15 giorni - come ai vecchi tempi!


Rocket Player

App musicali per Android

LINK Google Play Store
Rocket Player è quello che potremmo definire un “silent hit”. Non si sente parlare molto di questa app, ma è certamente una delle migliori e più amate oggi sul Google Play Store.

Si tratta di un music player inizialmente semplicissimo da usare, ma ricco di customizzazioni e di opzioni avanzate. Personalizzabile nel suo look, non stufa mai - e potete adattare il sound ai vostri impianti o cuffie grazie alle ottime funzioni di equalizzazione.

Se poi lo usate con l’app iSyncr, potete sincronizzare la vostra collezione musicale di iTunes con il vostro device Android e godervela immediatamente con Rocket Player, che è integrato perfettamente con essa.

Le app per le vacanze: ascoltare la musica su Android é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 09:00 di martedì 22 luglio 2014.








Author: "Francesco Lanza" Tags: "google-play-store, android-gphone"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Monday, 21 Jul 2014 14:00

Dal database di TENAA, attraverso la rete, si fanno strada alcune informazioni ed immagini del nuovo terminale Gionee GN9005 che, con uno spessore di 5 millimetri, prenderà il primo posto nella classifica degli smartphone più sottili al mondo.
gionee-gn9005-tenaa
Gionee non è certamente uno dei produttori di smartphone più popolari ed il suo nome non è granché conosciuto in questa parte di mondo ma non si tratta della prima volta che uno dei suoi prodotti riceve attenzione anche al di fuori del suo mercato di appartenenza.

A quanto pare la società asiatica ha tutte le intenzioni di conquistare per i suoi terminali una ben determinata reputazione, quella degli smartphone più snelli. Già nel recente passato, durante i primi mesi del 2014, Gionee aveva presentato uno smartphone dotato proprio di questa caratteristica. Il Gionee Elife S5,5, con i suoi 5,75 millimetri di spessore, non era solamente sottilissimo: era il più sottile al mondo.

Approfonfisci: Gionee Elife S5.5 lo smartphone più sottile del mondo

Il produttore rincara la dose con un nuovo terminale che ha da poco superato la fase di certificazione da parte della commissione di TENAA, l’equivalente in Cina dell’FCC statunitense.
Dal database dell’agenzia arrivano alcune immagini corredate di informazioni e dettagli tecnici.

La scocca del Gionee GN9005, questo il nome in codice dello smartphone, ha uno spessore totale di 5 millimetri ed un peso di 94,6 grammi. Uno smartphone snello e leggero dunque, che fa uso di un display da 4,8 pollici Super AMOLED HD ed al suo interno ospita un processore quad-core Cortex-A7 a 1,2GHz, 1GB di RAM, 16GB di memoria interna, fotocamera posteriore da 8 megapixel ed anteriore da 5 megapixel nonché una batteria da 2050mAh (visto lo spessore non si può pretendere di più).

Non ci sono ancora informazioni riguardo al prezzo e ad un’eventuale commercializzazione al di fuori del mercato Cinese, eventualità piuttosto improbabile.

Via | Engadget.com

Gionee GN9005Gionee GN9005Gionee GN9005

Gionee GN9005, ecco lo smartphone più sottile del mondo é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 16:00 di lunedì 21 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "android-market, anticipazioni"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Monday, 21 Jul 2014 13:00

Fa la sua prima apparizione in rete la fotografia del presunto successore del Motorola Moto G, la seconda generazione dello smartphone di fascia bassa che manterrà alcune delle caratteristiche tecniche, cambiando qualche dettaglio del design.
motorola-moto-g2
Sebbene non nella stessa quantità di quelle che interessano i prodotti dei più blasonati produttori di smartphone sono diverse le indiscrezioni e le voci riguardanti i dispositivi di Motorola che si stanno facendo strada attraverso la rete negli ultimi mesi. La “rinata” società statunitense, attualmente parte del gruppo Lenovo, sta espandendo la propria lineup di smartphone e pare intenzionata a mantenere la ricetta che ha procurato ai suoi prodotti diversi consensi.

Lo smartphone top di gamma Motorola Moto X verrà presto aggiornato, o meglio sostituito, da un successore che, a detta dei rumors, prenderà il nome di Moto X+1. Non c’è ancora alcuna certezza su quando verrà effettivamente lanciato ma, a giudicare dai dettagli emersi, sarà molto più vicino agli altri top di gamma di quanto non sia l’attuale Moto X.

Approfondimento: Motorola Moto X+1, ecco le specifiche tecniche presunte del nuovo smartphone

Nessun recente prodotto di Motorola ha ottenuto lo stesso grado di successo di quello ottenuto dal Moto G. Con una formula del genere – caratteristiche tecniche sopra la media della sua categoria ed un prezzo ottimale – il Moto G ha raggiunto una notevole popolarità ed il suo successore dovrà mantenere questo status.

Una leak ci offre un’immagine di questo presunto successore, Moto G2 o Moto G+1 che dir si voglia, uno smartphone con numero di modello XT 1068, che assomiglia al Moto E.

Oltre agli evidenti cambiamenti nel design, che conta due speaker, l’indiscrezione è corredata di informazioni tecniche. A quanto pare questo modello utilizzerà le stesse dotazioni tecniche del predecessore, ovvero display HD (1280×720p) e GPU Adreno 305 – quindi processore Snapdragon 400 – guadagnando in più la configurazione dual-SIM ed una fotocamera da 8 megapixel.

Naturalmente, sia per quanto riguarda l’immagine che per quanto concerne i dettagli tecnici, dobbiamo ricordare che si tratta di una leak non confermabile e che la verità potrebbe essere in parte o totalmente diversa.

Via | mallandonoandroid.com

Motorola Moto G, la prima foto del presunto successore é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:00 di lunedì 21 luglio 2014.








Author: "Carlo" Tags: "motorola, android-gphone, anticipazioni"
Comments Send by mail Print  Save  Delicious 
Next page
» You can also retrieve older items : Read
» © All content and copyrights belong to their respective authors.«
» © FeedShow - Online RSS Feeds Reader