• Shortcuts : 'n' next unread feed - 'p' previous unread feed • Styles : 1 2

» Publishers, Monetize your RSS feeds with FeedShow:  More infos  (Show/Hide Ads)


Date: Saturday, 30 Aug 2014 11:01

Ora che le vacanze estive sono purtroppo terminate più o meno per tutti, è tempo di tornare a casa e di riprendere a pieno ritmo la propria vita di tutti i giorni. Per mettere mano ai lavoretti fai-da-te senza doversi per forza stressare, Microsoft consiglia delle specifiche app dedicate ai dispositivi Lumia che permettono di riuscirci in maniera facile e divertente.

How to: Home improvements è un’app scaricabile sul Windows Phone Store che offre numerosissimi video tutorial che insegnano, passo dopo passo, a svolgere piccoli lavoretti in casa senza stress alcuno. I filmati sono divisi per la zona della casa – cucine, sistema elettrico, tubature e altro – e offrono anche numerosi consigli sugli attrezzi che l’utente dovrebbe usare.

Toolkit è una vera e propria cassetta degli attrezzi virtuale, mentre Jack of tools Pro contiene anche funzionalità utili per orientarsi, misurare le altezze e localizzarsi, come ad esempio una bussola, una fotocamera geografica, una torcia elettrica LED, coordinate terrestri e molto altro. Se l’utente ha in casa dei quadri storti e cornici pendenti da un lato può invece utilizzare Livella, una utile app sempre disponibile sul Windows Phone Store.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Software e App, app, applicazioni, Micro..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Saturday, 30 Aug 2014 08:28

La stampa specializzata ha premiato il nuovo Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege come uno dei migliori titoli tra quelli annunciati in occasione dell’evento E3 2014. Ecco un trailer attraverso il quale Ubisoft passa in rassegna i riconoscimenti ottenuti da alcune delle testate di settore più importanti, mettendo in luce al tempo stesso elementi di fondamentale importanza per il gameplay come la distruttibilità degli ambienti, che consentirà un livello di interazione senza precedenti con la mappa di gioco. L’uscita è fissata per il prossimo anno sulle piattaforme PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Cristiano Ghidotti" Tags: "Videogiochi, ubisoft, videogiochi"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Saturday, 30 Aug 2014 08:00

All’evento del 9 settembre per la presentazione dei nuovi iPhone 6, ufficializzato lo scorso giovedì da Apple, potrebbe esservi un grande assente: il modello da 5,5 pollici. È quanto svela un nuovo report proveniente dalla Cina, correlato forse a problemi di produzione per il melafonino dalle maxi dimensioni. Il device, tuttavia, vedrà la luce entro la fine dell’anno.

Da tempo si parla di un lancio differenziato per gli iPhone 6 da 4,7 e 5,5 pollici, poiché Apple avrebbe incontrato intoppi non di poco conto per l’assemblaggio del modello più grande. Per questo, sin dall’inizio dell’estate, molti analisti hanno scommesso su una presentazione posticipata al tardo ottobre. Qualche settimana fa, tuttavia, è emersa l’indiscrezione sul possibile annuncio comunque a settembre, rincuorando così analisti e utenti fra i più ansiosi. Un’indiscrezione proveniente dalla testata asiatica IT168, a quanto pare vicina ai distretti produttivi locali, negherebbe definitivamente un simile scenario: i 5,5 pollici il 9 settembre non ci saranno.

Si tratta ovviamente di un rumor da prendere con le pinze, poiché l’affidabilità delle fonti è impossibile da vagliare. Stando a quanto dichiarato, Apple avrebbe intenzione di rendere inizialmente disponibile solo iPhone 6 da 4,7 pollici, affiancato a due nuove versioni di iPhone 5S da 8 e 16 GB, dal prezzo ovviamente ridotto rispetto all’attuale di listino.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Marco Grigis" Tags: "Apple, Smartphone, iphone"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 16:26

La ALS americana, l’associazione che ha raccolto milioni di dollari per la ricerca contro la SLA (nota anche come morbo di Lou Gehrig) ha presentato un’istanza per depositare il marchio “ice bucket challenge” e così evitare che questi tre termini vengano usati per altre raccolte benefiche. Una scelta discutibile che sta sollevando molte critiche: si tratta della difesa da possibili abusi o è la pretesa di controllare una dinamica spontanea nata in Rete?

La richiesta di deposito del marchio (il trademark) risale a pochi giorni fa e aggiunge un altro capitolo controverso a questa vicenda che rappresenta un caso così eccezionale (94 milioni di dollari raccolti solo negli Stati Uniti nell’ultimo mese) che saranno necessari degli studi sociologici per comprenderne appieno il significato. Se però si vuole superare la pura constatazione del «whatever works», l’idea di un burocratico marchio registrato lascia l’amaro in bocca e aggiunge perplessità ad altre perplessità già emerse in queste settimane.

#IceBucketChallenge donations exceed $94 million. Thank you for your support! http://t.co/vLkQPG2lmH

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Marco Viviani" Tags: "Business, Web e Social, internet, social..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 15:55

Non si placa l’ondata di leak su iPhone 6, nonostante la presentazione ufficiale del 9 settembre sia davvero imminente. Da un forum cinese collegato ai distretti produttivi asiatici, scovato online da NoWhereElse, giungono nuove immagini della scocca posteriore del modello da 4,7 pollici. E le novità, almeno in termini di estetica dello smartphone, non mancano affatto.

Rispetto ai leak precedenti, gli scatti oggi resi disponibili garantiscono una visione d’insieme di iPhone 6, con una scocca più definita ed elegante rispetto alle precedenti pubblicazioni e, non ultimo, l’inclusione del logo della mela morsicata. In particolare, i divisori plastici sul retro – la cui funzione non è ancora stata correttamente identificata – non risultano più così ingombranti.

Partendo proprio dai divisori in plastica locati sulla scocca posteriore, alle estremità superiore e inferiore del dispositivo, il primo dato che salta all’occhio è una colorazione compatibile con l’alluminio del dispositivo. I precedenti leak, invece, mostravano aree generalmente bianche, per uno stacco di tinta poco piacevole alla vista. Non è però tutto: tali compartimenti risultano più lisci e ridotti nelle dimensioni, così da non rovinare l’estetica super-sottile del device. Vi è poi un elemento non di poco conto: le barre plastiche sono lievemente più estruse rispetto alla scocca, quindi ne costituiranno anche la base d’appoggio orizzontale. Inoltre, questo lieve dislivello potrebbe essere compatibile con la fotocamera in protuberanza del dispositivo, affinché non subisca graffi o danni al contatto con le superfici.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Marco Grigis" Tags: "Apple, Smartphone, iphone"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 14:53

Circa sei mesi fa, Mozilla ha annunciato una nuova funzionalità, denominata Directory Tiles, che dovrebbe rappresentare un valore aggiunto per i nuovi utenti. L’esperimento è stato pensato per offrire un “punto di partenza” a coloro che aprono la pagina Nuova scheda di Firefox. Invece di una pagina vuota, verranno mostrate tile sponsorizzate, ovvero link ai siti di aziende che pagano Mozilla. La nuova feature, attivata nella versione Nightly di Firefox 34, consentirà alla fondazione di diversificare le fonti di profitto, oggi quasi totalmente derivanti dall’uso di Google Search.

Dopo aver installato questa versione preliminare del browser, un messaggio nella pagina Nuova Scheda spiegherà che le tile dei siti più visitati, le tile dei siti che potrebbero interessare l’utente e le tile sponsorizzate dai partner di Mozilla (in basso a destra viene mostrata la scritta “Sponsored”). Il messaggio contiene anche il link alla pagina del supporto tecnico, in cui viene descritta la funzionalità, e il link alla policy della privacy, in base alla quale Mozilla colleziona e usa alcune informazioni analitiche relativi all’uso delle tile da parte dell’utente. In ogni caso, le Directory Tiles possono essere disattivate nelle opzioni.

Gli utenti che hanno una lunga cronologia di navigazione vedranno un numero ridotto di Directory Tiles. I nuovi utenti, invece, vedranno tile dei siti più popolari (Facebook, YouTube, Amazon, ecc.), tile dei siti Mozilla e tile sponsorizzate, chiaramente etichettate. Mozilla garantisce che queste tile non includeranno nessuna funzione di tracciamento, quindi la privacy degli utenti è assicurata. Dopo circa 30 giorni di navigazione, verranno mostrati solo i siti più recenti e più frequenti.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Software e App, firefox, mozilla, spot"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 14:30

Con questo video Microsoft spiega in che modo ha migliorato il suo sistema operativo desktop con il passaggio a Windows 8.1. Sono tre le ragioni per le quali la nuova piattaforma può essere considerata una vera e propria evoluzione rispetto al passato: la possibilità di effettuare il boot direttamente all’interfaccia desktop (così come accadeva con Windows 7, Vista, XP ecc.), le tante app da scaricare e aggiungere alla schermata Modern o alla barra delle applicazioni, utili sia per il lavoro che nel tempo libero, e infine i passi in avanti effettuati in termini di navigazione tra le finestre dei software.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Cristiano Ghidotti" Tags: "Microsoft, Software e App, windows 8"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 13:43

Sebbene la produzione di OnePlus One sia aumentata e il numero di inviti esteso, la compagnia produttrice riuscirà a rimuovere il sistema a inviti per l’acquisto dello smartphone solo nel mese di ottobre. L’informazione è pervenuta con una dichiarazione ufficiale condivisa su Reddit.

A quanto pare, la vendita normale dell’OnePlus One senza preordine sarebbe dovuta partire a settembre ma vi è stato un piccolo ritardo e dunque il sistema senza inviti partirà solo nel mese successivo. «Stiamo lavorando su un sistema di preordini, inizialmente puntavamo per settembre ma c’è stato un po’ di ritardo, speriamo di essere pronti a lanciarlo nel mese di ottobre», ha dichiarato OnePlus.

Non è ancora noto come funzionerà questo nuovo “sistema di preordine” ma si spera che saranno più clienti a poter acquistare il dispositivo, dato che la fase su invito è stata molto limitata. Ci vorranno dunque ancora due mesi almeno per potersi assicurare un’unità del telefono, che da molti mesi sta attirando l’interesse dell’utenza Android a causa di un prezzo estremamente aggressivo per un hardware da top di gamma, in grado di spiazzare le altre proposte premium sul mercato.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Smartphone, oneplus"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 13:34

Samsung avrà la possibilità di installare, in via esclusiva sui propri dispositivi, le app HERE Maps e HERE per Gear sviluppate da Nokia. Per la prima volta, dunque, il servizio di mapping dell’azienda finlandese sarà disponibile su Android e Tizen. A differenza di Google Maps, che richiede la selezione di un’area per la navigazione offline, HERE Maps può essere utilizzato totalmente senza connessione Internet.

L’utente può infatti scaricare sullo smartphone l’intera mappa di un paese e seguire le indicazioni turn-by-turn (in auto, a piedi o con i mezzi pubblici), sfruttando unicamente il GPS. Il collegamento online è richiesto per visualizzare le informazioni sul traffico e gli orari del trasporto pubblico in tempo reale.

Anche se il Samsung Gear S funziona in modo autonomo con l’app HERE per Gear, è possibile usare lo smartwatch insieme allo smartphone. Basta effettuare il pairing Bluetooth e inviare il percorso dal Galaxy all’orologio digitale.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Software e App, android, here maps, noki..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 13:30

Apple starebbe lavorando con il produttore di chip olandese NXP nel tentativo di aggiungere il supporto alla tecnologia NFC nel prossimo iPhone 6, che sarà presentato il giorno 9 settembre. Secondo fonti vicine alla trattativa, sarà NXP a fornire i chip necessari a supportare la tecnologia wireless a corto raggio e la soluzione permetterà a un melafonino di connettersi ai terminali per il pagamento veloce o ai sistemi di biglietteria in modalità senza fili.

Riporta il Financial Times che, oltre ai pagamenti NFC, la partnership con il produttore olandese aprirà anche eventuali opportunità future per una collaborazione nell’ambito dell’Internet delle Cose (Internet of Things). A ogni modo, non è la prima volta che si parla dell’integrazione di tale e attesa tecnologia in un nuovo iPhone, ma quest’anno dovrebbe dunque accadere proprio con l’imminente iPhone 6.

Un brevetto depositato dalla compagnia californiana sembra indicare che Apple sta anche prendendo in considerazione un sistema analogo che potrebbe implementare anche nel suo dispositivo indossabile, il chiacchierato iWatch. La tecnologia nella proprietà intellettuale è in realtà relativa a un potenziale sistema di ricarica wireless, ma dettaglia esplicitamente che l’hardware è anche in grado di lavorare con altri sistemi NFC. Anche altre fonti hanno ipotizzato che l’azienda con la mela morsicata potrebbe sostenere, con il suo primo smartwatch, un certo tipo di sistema di pagamento wireless, proprio via NFC.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Apple, Smartphone, apple, iphone, nfc"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 13:13

Nokia ha annunciato la sottoscrizione di un accordo di licenza con Samsung che prevede la disponibilità esclusiva di HERE Maps sui dispositivi del gigante coreano. Il noto servizio di mapping sarà lanciato per la prima volta su Android e Tizen tramite app per gli smartphone Galaxy e per il recente smartwatch Gear S. Gli utenti potranno così sincronizzare i percorsi tra i due device.

Su Android, il servizio più utilizzato è ovviamente Google Maps. La sua qualità è ottima, ma l’utente deve accedere ai server dell’azienda di Mountain View, sebbene sia possibile selezionare sezioni delle mappe per un utilizzo offline. HERE Maps invece consente una navigazione completamente offline, in quanto è possibile scaricare l’intera mappa di un paese sullo smartphone via WiFi, cercare un punto di interesse e navigare gratuitamente solo con il GPS. Ciò rappresenta indubbiamente un valore aggiunto per gli utenti e per Samsung stessa che, da qualche anno, cerca di svincolarsi da Google, come testimoniano gli investimenti in Tizen.

Conservare la mappa sul proprio dispositivo significa anche maggiori prestazioni. Le operazioni di panning, zooming e rotazione avvengono senza nessun ritardo. Quando viene cercato un luogo, HERE Maps offre tre opzioni: auto, trasporto pubblico e a piedi. È possibile scegliere tre percorsi alternativi ed eventualmente scartare quelli che prevedono strade a pedaggio. La funzione di ricerca permette di trovare punti di interesse nelle vicinanze, attraverso un elenco di categorie. Le destinazioni preferite possono essere salvate nelle Collezioni e sincronizzate tra tutti i dispositivi.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Software e App, android, here maps, noki..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 11:50

Facebook sta testando una nuova funzione sulle proprie applicazioni mobile relativa alla possibilità di effettuare ricerche nel passato dei propri amici. Trattasi di un ingrediente potenzialmente rivoluzionario per il social network lanciato da Mark Zuckerberg, poiché consentirebbe un nuovo tipo di esperienza all’interno dei molteplici contenuti caricati dall’utenza (oltre 1,2 miliardi di account attivi).

La novità altro non è se non un passo ulteriore nell’accrescimento del cosiddetto Graph Search. Il passo è però in questo caso fondamentale, dal potenziale difficilmente immaginabile in questa fase: Facebook passa da una sorta di realtà bidimensionale basata sulla semplice istantaneità, ad una realtà tridimensionale nel quale il tempo gioca il proprio ruolo fondamentale. Nel momento in cui all’utenza è consentita una ricerca nel passato dei propri amici, infatti, è possibile far riemergere vecchi aneddoti, vecchie discussioni, vecchie immagini, vecchi ricordi e molto altro.

I contenuti archiviati sulle bacheche non potranno più essere esplorati soltanto in ordine cronologico inverso, insomma, ma anche cercati tramite apposito modulo che permette un accesso diretto a parole e concetti altrimenti destinati ad una sorta di forzoso oblio. Una apertura di questo tipo avrebbe inevitabili ripercussioni sotto molti punti di vista, partendo dall’advertising e finendo negli utilizzi che si possono fare del network. Il primo aspetto a fotografare le potenzialità del progetto potrebbe essere misurato sul numero di contenuti che, ripescati con un commento o un “mi piace” dal passato, potrebbero riemergere dando vita a nuovo coinvolgimento, nuovi legami, nuova attività.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Giacomo Dotta" Tags: "Web e Social, facebook, social network"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 11:11

Per l’annuncio dell’evento del 9 settembre, Apple ha scelto una strategia comunicativa semplice e minimale: il logo bianco della mela morsicata, con la data e la scritta “avremmo voluto dire di più”. Gli esperti dell’universo della mela morsicata non hanno rilevato in questa grafica, al contrario delle occasioni precedenti, grandi indizi sui piani dell’azienda. Eppure i social network si sono già sbizzarriti, elaborando le più fantasiose interpretazioni. Alcune delle quali, come lecito attendersi dall’oceano della Rete, al limite del grottesco.

È evidente: per molti il fatto che Apple non abbia nascosto nessun segnale nell’invito per iPhone 6, e forse anche per iWatch, è qualcosa di inconcepibile. Vi dovrà pur essere una verità rivelata tra le gradazioni di grigio della grafica e quindi via libera a interpretazioni creative, ma anche a vere e proprie teorie del complotto.

Di seguito i segreti rivelati più gettonati: diversi credibili, alcuni fin troppo azzardati e altri costruiti ad hoc dalla redazione di CNet per deridere simpaticamente la follia che in queste ore ha invaso la condivisione sociale.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Marco Grigis" Tags: "Apple, Gadget e Device, Smartphone, even..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 10:36

Due giorni dopo il rilascio di Chrome 37, Google ha annunciato la disponibilità di Chrome 38 Beta per Windows, Mac e Linux. Le novità principali incluse in questa nuova versione sono tre: switch tra profili, guest mode e supporto per i 64 bit su OS X. Come su Windows, anche gli utenti Mac potranno usare Chrome a 64 bit e sfruttare tutti i miglioramenti in termini di velocità e sicurezza.

Mentre gli smartphone sono dispositivi personali (o quasi), PC, notebook e tablet vengono spesso condivisi tra i membri della famiglia. Il browser però conserva le informazioni di un solo utente (cronologia, password, segnalibri, ecc.). Invece di effettuare login e logout per ogni account, Google ha aggiunto la funzionalità “Switch person” in Chrome. All’avvio del browser verrà mostrato nella barra del titolo il pulsante “Tu”, cliccando sul quale è possibile effettuare l’accesso. Le impostazioni personali verranno automaticamente sincronizzate. Scegliendo la voce “Cambia utente” nel menu, è possibile invece aggiungere un nuovo utente. In alternativa è disponibile l’opzione “Naviga come ospite” che non richiede il login. In questo caso, tutte le informazioni verranno eliminate alla chiusura del browser, ad eccezione dei file scaricati.

Gli utenti Mac possono ora utilizzare Chrome 38 Beta a 64 bit. I vantaggi rispetto alla versione a 32 bit sono numerosi: maggiori prestazioni, avvio più rapido, minore occupazione di memoria e utilizzo di funzionalità di sicurezza più avanzate. Dato che quasi tutti gli utenti usano una versione a 64 bit del sistema operativo Apple (il supporto nativo è stato aggiunto con OS X 10.6 Snow Leopard nel 2009), Chrome 37 potrebbe essere l’ultima release a 32 bit.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Google, Software e App, browser, google,..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 09:40

OneDrive è uno dei servizi multi-piattaforma di Microsoft. Questa volta, quindi, l’azienda di Redmond ha scelto di aggiornare le app per Android, iOS e Windows Phone a distanza di pochi giorni una dall’altra, in modo da offrire le ultime funzionalità su qualsiasi dispositivo. La novità più importante è stata però introdotta con la nuova versione dell’app per il sistema operativo Google, ovvero l’accesso unificato allo spazio di storage personale e lavorativo.

OneDrive per Android ha finora consentito unicamente la gestione dei file sul servizio di cloud storage consumer, in quanto non era disponibile l’app Android for Business, come su iOS, Windows Phone e Windows 8.1. Invece di rilasciare un’app separata, Microsoft ha deciso di aggiornare la versione attuale, integrando il supporto per lo spazio di storage business. La stessa strategia verrà adottata anche per le altre piattaforme. Dato che l’unica differenza è rappresentata dal tipo di file, non ha senso installare due app simili.

Gli account e i file rimarranno comunque separati, quindi l’utente non correrà il rischio di caricate le foto delle vacanze in una cartella di lavoro. Oltre al supporto per OneDrive for Business, OneDrive 2.7 per Android offre la possibilità di impostare un PIN di 4 cifre per proteggere l’accesso all’app e ai file.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Microsoft, Software e App, android, ios,..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 09:38

Emergono nuove indiscrezioni sul possibile lancio di iWatch all’evento del 9 settembre, annunciato ieri da Apple in una misteriosa location. Dopo la soffiata di Re/Code, la testata che per prima ha annunciato la presentazione dello smartwatch di Cupertino accanto a iPhone 6, è ora Bloomberg a rinforzare questo rumor.

Fino a poche settimane fa gli esperti dell’universo Apple hanno ipotizzato un lancio di iWatch in ottobre, in concomitanza con i nuovi iPad. La produzione si dice prosegua a rilento e, per questo, si è pensato che la Mela potesse non essere pronta per il rientro delle vacanze estive. Sarà stata forse la necessità di battere sul tempo alcuni competitor, o l’esigenza di riportare l’attenzione di stampa e utenti sul gruppo, ma pare proprio che l’orologio intelligente vedrà la luce fra pochissimi giorni.

Stando a quanto riferito da Bloomberg, la data del 9 settembre sarebbe ormai accertata. Al contempo, però, Apple non vorrebbe alimentare troppe aspettative sul device, lanciandolo come semplice accessorio per iPhone 6 anziché come dispositivo standalone. È proprio per questo che, a differenza di altri prodotti di culto della Mela come iPad, il gruppo di Cupertino non ha pensato a un evento completamente dedicato alla nuova invenzione. Anche se, come è giusto sottolineare, la scelta simbolica del Flint Center for the Performing Arts – dove 30 anni fa Steve Jobs ha svelato al mondo il primo Macintosh – potrebbe suggerire l’arrivo di un prodotto in grande stile.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Marco Grigis" Tags: "Apple, Gadget e Device, eventi apple, sm..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 09:26

Gli sviluppatori di PES 2015 credono che il loro nuovo calcistico sarà «più realistico» di FIFA 15, rivale che attaccano duramente definendolo «più come un ping-pong». Queste le parole di Klaus Garner, assistant producer di PES in Europa, durante una recente intervista concessa a Nowgamer.

Mentre Adam Bhatti, brand manager della software house, si è limitato a elogiare le caratteristiche del prossimo titolo della serie Pro Evolution Soccer, Garner è infatti andato oltre diramando dichiarazioni davvero poco amichevoli nei confronti del gioco concorrente: «abbiamo un gioco che ti permette di esprimere del vero calcio; puoi giocare in contropiede, fare possesso, lanciare palla lunga… cose che non puoi fare nell’altro titolo, dove è più come il ping-pong. Nella vita reale Schweinsteiger con la palla a centrocampo cerca di servire Klose e in quel caso il centrocampista avversario e tutta la difesa, cercheranno di intercettare quel passaggio. Questo gli rende difficile riuscire a fare quel passaggio e molto raramente questo ha successo… Ma ciò è esattamente quello che è possibile in FIFA».

Batthi ha poi continuato paragonando i due calcistici: «FIFA è tutto sul segnare gol, loro vogliono condurti a quel momento. Non è che sia una cosa negativa, un sacco di giocatori vogliono solo essere in grado di fare gol e di vedere i propri lanci in profondità funzionare sempre». E poi: «personalmente, credo che siamo molto meglio per quanto riguarda la conclusioni e i portieri; il nostro gioco sarà più realistico».

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Videogiochi, fifa, giochi, pes, videogio..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 08:41

Si intensificano le indiscrezioni sulla Canon EOS 7D Mark II, nuova fotocamera reflex di fascia alta in arrivo probabilmente entro la fine dell’anno. La lista delle specifiche tecniche appena condivisa online da Canon Rumors è piuttosto completa e fornisce una panoramica di quelle che dovrebbero essere le caratteristiche della prossima DSLR.

Il modello successivo alla popolare ma ormai vecchia EOS 7D dovrebbe pervenire sul mercato in un kit con due lenti, un 18-135 IS STM e un 15-85 IS (senza STM). Fonti precedenti indicavano che il sensore dovrebbe introdurre una nuova tecnologia, ma a quanto pare non sarà multistrato come riportato in passato. Ci sono comunque dei dubbi su tale elemento ma i nuovi rumor confermano che il sensore sarà da 20,2 megapixel di tipo APS-C, affiancato da un doppio processore d’immagine DIGIC 6.

La restante dotazione tecnica dovrebbe comprendere un LCD fisso, senza funzione touch, modulo GPS integrato (assente il Wi-Fi), flash, lente elettronica MF, copertura OVF al 100%, sistema autofocus Dual Pixel CMOS a 65 punti con croce doppia sul punto centrale, raffica di scatto pari a 10fps e possibilità di riprendere video a 1080p e a 720p, in entrambe i casi a 60 fotogrammi per secondo (fps). Infine, dovrebbe esser presente una nuova modalità anti-sfarfallio progettata per eliminare lo sfarfallio sotto luci di un certo tipo (come a esempio le lampade fluorescenti), una nuova batteria LP-E6N e un nuovo battery grip BG-E16.

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Imaging, canon, dslr, fotocamere, reflex"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 08:13

Appena 10 giorni dopo il rilascio dell’aggiornamento di agosto, Microsoft ha iniziato la distribuzione dell’update di settembre per la Xbox One, quindi con un netto anticipo rispetto alla tabella di marcia. Alcune novità erano state anticipate nel corso del Gamescom di Colonia, tra le quali sono state scelte quelle più richieste dagli utenti, come la nuova app Media Player. L’aggiornamento introduce soprattutto funzionalità per intrattenimento e social.

Xbox One's September update is now rolling out with a new media player, Party features & more http://t.co/rXEf2GV2tN http://t.co/ow9XIyCLKK

— Larry Hryb (@majornelson) August 28, 2014

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Luca Colantuoni" Tags: "Gadget e Device, Microsoft, smartglass, ..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 29 Aug 2014 07:50

LG G Watch R è stato ufficializzato a sorpresa nella giornata di ieri ma nel comunicato stampa vi erano due importanti dettagli mancanti, ovvero quelli relativi al prezzo e alla sua disponibilità sul mercato. Grazie a LG Germania ne è però trapelato quello che sarà il costo al pubblico: 299 euro, ben 100 euro in più rispetto al G Watch che ha debuttato sul mercato solo un paio di mesi fa.

Dal momento che le specifiche tecniche del nuovo smartwatch rotondo sono quasi identiche a quelle del suo predecessore con corpo rettangolare, la logica conclusione da trarre è che LG G Watch R sarà più costoso quasi solamente a causa del design. Certo il display P-OLED rotondo può avere un prezzo maggiore e anche i costi di produzione potrebbero essere più elevati, dato la sua struttura raffinata, ma non da giustificare i 100 euro di differenza rispetto all’altro modello sempre con Android Wear.

L’orologio di LG ha un form factor d’appeal che riprende quello dell’acclamato Motorola Moto 360, che probabilmente avrà un costo di 250 dollari, molto meno di quello che pare avrà lo smartwatch LG. Il comunicato stampa di LG Germania indica anche che il dispositivo sarà disponibile sul mercato locale a partire da ottobre, ma la data di uscita negli altri Paesi potrebbe anche essere diversa. Ulteriori dettagli saranno comunicati il giorno 3 settembre, all’apertura dell’IFA 2014 di Berlino:

Leggi il resto dell’articolo

Author: "Floriana Giambarresi" Tags: "Gadget e Device, android wear, indossabi..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Next page
» You can also retrieve older items : Read
» © All content and copyrights belong to their respective authors.«
» © FeedShow - Online RSS Feeds Reader