• Shortcuts : 'n' next unread feed - 'p' previous unread feed • Styles : 1 2

» Publishers, Monetize your RSS feeds with FeedShow:  More infos  (Show/Hide Ads)


Date: Tuesday, 25 Dec 2012 15:24
E' indetta per giovedì 27 dicembre 2012, alle ore 18.00, presso la sede dell’associazione "Il Calamaio", in via Pizzoli, 48 (nei pressi di piazza Garibaldi – Liceo “Orazio Flacco”), l’assemblea annuale dell' associazione Bruno Leoni Club.

Il Segretario                                 Il Tesoriere
Aldo Biagini Majani                   Pasquale Marino
Author: "Giuseppe Simone"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 06 Nov 2012 09:30

Si è appena concluso l'XI Congresso di Radicali Italiani, tenutosi a Roma dal 1 al 4 novembre. L'Assemblea degli iscritti ha riconfermato la fiducia al segretario uscente, Mario Staderini, al tesoriere uscente, Michele De Lucia, ed al presidente, uscente Silvio Viale. Fra  membri del comitato nazionale risulta eletto Aldo Biagini Majani, segretario dell'associazione radicale di Bari.

Il testo della mozione generale approvata dall'Assemblea degli iscritti

Le cariche elette

Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Radicali Italiani"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Tuesday, 17 Jul 2012 18:58

Appello_piccole_imprese
Giovedì 19 luglio p.v. si terrà a Bari, in via Sparano dinanzi alla libreria Laterza, un tavolo per la raccolta firme sull'appello lanciato da Radicali Italiani e dedicato alle piccole imprese.

L'iniziativa si svolgerà a partire dalle ore 18.30 e terminerà alle 20.00.

E' anche possibile sottoscrivere l'appello on line attraverso il seguente link:

APPELLO PER LE PICCOLE IMPRESE E L'OCCUPAZIONE

 

Author: "Giuseppe Simone"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 15 Feb 2012 12:55

I_doveri_della_liberta_E_BoninoVenerdì 17 febbraio 2012, a partire dalle 19.30, Emma Bonino sarà a Bari presso la libreria Laterza per la presentazione del libro - intervista, curato da Giovanna Casadio, I DOVERI DELLA LIBERTA'.

L'incontro con il pubblico sarà condotto da Maddalena Tulanti.

 

 

Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Emma Bonino, Laicità e religione, Liber..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Monday, 09 Aug 2010 20:32

Nessuno tocchi Caino

       organizza

Le carceri pugliesi scoppiano, serve il Garante dei detenuti

(e non solo)

Martedì 10 agosto ore 11.30

Palazzo Granafei-Nervegna

Via Duomo 20 Brindisi

Partecipano:

MARCO PANNELLA, Leader del Partito Radicale

DOMENICO MENNITTI, Sindaco di Brindisi

SERGIO DELIA, Segretario di Nessuno tocchi Caino

Author: "Giuseppe Simone"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 17 Mar 2010 13:49
Lista Bonino Pannella - Regionali 2010Bari, 15 marzo 2010

elezioni regionali 2010

il Programma della Lista Bonino-Pannella per la Puglia
Conferenza Stampa a BARI

Venerdì 19 marzo, alle ore 11
Hotel Excelsior, Via Giulio Petroni 15

Alla conferenza stampa saranno presenti i candidati della lista Bonino-Pannella in Puglia, insieme a Sergio D’'Elia, capolista per le province Bari e Lecce e al deputato Maurizio Turco, capolista a Taranto.

Riforma elettorale in senso uninominale e “Anagrafe Pubblica degli Eletti e dei Nominati”; meno sanità e più salute; Acquedotto Pugliese, NO alla privatizzazione della rete, SI alla concorrenza nella gestione del servizio; Economia ed Ecologia, due facce della stessa medaglia; Albo regionale delle coppie di fatto… Queste ed altre le proposte che la Lista Bonino-Pannella presenterà al nuovo Consiglio regionale della Puglia e che verranno illustrate nel corso della conferenza stampa.

La Lista Bonino-Pannella in Puglia sostiene il candidato Presidente Nichi Vendola.

per informazioni chiamare il 3471761348 (Simone)
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Bari, Reg..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 04 Mar 2010 19:55
Bari, 4 marzo 2010

Sabato 6 marzo p.v., presso l’Hotel Excelsior in via Giulio Petroni 15 a Bari, a partire dalle ore 10.30 si  terrà la

conferenza stampa di

presentazione della lista provinciale di BARI.


Alla conferenza stampa saranno presenti i candidati della lista Bonino-Pannella per la Provincia di Bari,  insieme al capolista Sergio D’Elia e al deputato Maurizio Turco.
Al centro della conferenza vi sarà il tema della legalità e democraticità del procedimento elettorale, alla  luce delle violazioni da sempre denunciate dai Radicali e così clamorosamente emersa nei fatti di queste  settimane in tutta Italia. In questione non c’è solo la pratica truffaldina nella presentazione delle liste, ma  anche il principio cardine di una democrazia, il conoscere prima per poi scegliere e deliberare, a maggior  ragione nel momento elettorale.
Nel corso della conferenza verranno esposte anche le ragioni della presentazione della Lista BoninoPannella in Puglia a sostegno del candidato Presidente Nichi Vendola.
Confidando in una Vostra partecipazione, come sempre Vi aspettiamo a porte spalancate.

la segreteria dell'associazione
Per informazioni chiamare il  3471761348 (simone)
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Bari, Eve..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 24 Feb 2010 08:52
Simbolo_2009_100px BRUNO LEONI CLUB
associazione Radicale di Bari
www.brunoleoniclub.it
via Marconi, 14 BARI

Si comunica che mercoledì 24 e giovedì 25 p.v., una pattuglia di Radicali in sciopero della fame, raccoglierà le firme per la presentazione della LISTA BONINO - PANNELLA alle prossime elezioni regionali, secondo la modalità del WALK AROUND, che avrà luogo in Bari a partire dalle ore 22.00 dinanzi alla sala Murat.
Il pedantico si dispiegherà nei luoghi della movida barese, a caccia di liberi pensatori, liberali, libertini, poeti ed operai, disponibili a sottoscrivere la predetta lista elettorale, che è collegata al candidato presidente Nichi Vendola.
Il capolinea è previsto in via De Rossi, dinanzi alla fabbrica di Niki.

Giuseppe Simone
segreteria associazione radicale di Bari

per informazioni chiamare il 3471761348 (simone)
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Bari, Eve..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 19 Feb 2010 08:52
Continua la raccolta firme a Bari per la presentazione delle Lista Bonino-Pannella alle prossime elezioni regionali del 28 e 29 marzo:
- tavolo raccolta firme, venerdi 19 febbraio, Bari Via Sparano ang. Via Nicolai, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 18.00 alle 20.30;
- tavolo raccolta firme, sabato 20 febbraio, Bari Via Sparano ang. Via Nicolai, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 10.00 alle 13.00;
- tavolo raccolta firme, sabato 20 febbraio, Bari Via Sparano ang. Via Nicolai, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 18.00 alle 20.30;
- tavolo raccolta firme, domenica 21 febbraio, Bari Via Sparano ang. Via Nicolai, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 10.00 alle 13.00;
- tavolo raccolta firme, lunedi 22 febbraio, Bari Via Sparano ang. Via Nicolai, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 18.00 alle 20.30.
In caso di pioggia il tavolo si sposterà sotto i portici dell'Extramurale Capruzzi
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Regionali 2010 Lista Bonino-Pannella, Re..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 05 Feb 2010 17:28

Care e cari,
come molti di Voi sapranno la nostra associazione è impegnata nella raccolta delle firme per la presentazione della lista radicale Bonino - Pannella alle prossime elezioni regionali del 28 e 29 marzo. Mi permetto di comunicarVi i futuri appuntamenti che si terranno a Bari, e che potranno essere anche occasioni di incontro:

- tavolo raccolta firme, sabato 6 febbraio, Bari, via Sparano, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 18.00 alle 20.30;
- tavolo raccolta firme, domenica 7 febbraio, Bari Fiera del Levante presso la manifestazione Bollenti Spiriti, dalle 10.00 alle 13.00;
- tavolo raccolta firme, sabato 13 febbraio, Bari via Sparano, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 18.00 alle 20.30;
- tavolo raccolta firme, domenica 14 febbraio, Bari via Sparano, davanti al negozio Cima-Vuitton, dalle 10.00 alle 13.00.

Vi ringrazio e confido in una Vostra partecipazione.
Un caro saluto.
Giuseppe Simone,
segretario organizzativo del BLC

per comunicazioni chiamare il : 3471761348
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Eventi, R..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 27 Jan 2010 16:16
Roma, 26 gennaio 2010

La Lista Bonino-Pannella, unitamente a Radicali Italiani ed all’Associazione Luca Coscioni, ha inviato oggi ai Ministri Maroni ed Alfano una lettera con la quale si denunciano le irregolarità ed i gravi ritardi nelle operazioni legate alle elezioni Regionali, tali da compromettere alla radice la legalità del loro svolgimento.
Ancora sino a pochi giorni fa le leggi elettorali regionali sono state modificate a campagna già in corso, da ultimo nella Regione Basilicata dove la nuova legge elettorale è incostituzionale e non è neanche pubblicata.
Ad un mese dalla presentazione delle liste, poi, in molte Regioni non sono disponibili nemmeno i moduli per la raccolta delle firme convalidati dalle istituzioni.
La Lista Bonino-Pannella, che per presentarsi dovrà raccogliere 160 mila firme in tutta Italia - a differenza degli altri partiti che in molte Regioni si sono esentati da questo onere-, denuncia l’impossibilità di avviare la raccolta firme per assenza dei moduli e del servizio pubblico di autenticazione delle sottoscrizioni, che dovrebbe essere garantito da cancellieri, giudici di pace, funzionari comunali e provinciali, oltre agli eletti negli enti locali.
I Radicali chiedono ai Ministri Maroni ed Alfano di provvedere con urgenza per interrompere le illegalità in corso e per garantire il servizio pubblico di autenticazione, creando un “Albo degli autenticatori” a cui attingere in condizioni di parità di trattamento.
Analoga lettera è stata inviata al Presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, ed al Presidente dell’UPI, Giuseppe Castiglione.
I Radicali chiedono inoltre che la Rai ottemperi agli obblighi di servizio pubblico, informando gli italiani attraverso i telegiornali della necessità di sottoscrivere le liste di candidati.
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Radicali Italiani, Regionali 2010 Lista ..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 20 Jan 2010 17:42
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Immigrazione, Regionali 2010 Lista Bonin..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 15 Jan 2010 10:37
15 gennaio 2010
 
Dopo gli episodi di violenza e razzismo verificatisi a Rosarno nei giorni scorsi, più di 700 migranti e richiedenti asilo sono stati trasferiti nei centri d’accoglienza e detenzione di Bari e Crotone.
Il Ministro degli Interni ha annunciato che verranno espulsi tutti coloro che si trovano nel nostro territorio irregolarmente.
Nell’ambito della campagna “Per un diritto di trasparenza nei luoghi di detenzione” (http://www.migreurop.org/rubrique268.html), la rete internazionale Migreurop, che conta 40 membri in 13 diversi paesi, ha deciso di organizzare d’urgenza una missione internazionale di osservazione, composta da parlamentari italiani, eurodeputati ed esponenti della rete, che visiterà venerdì 15 gennaio alle ore 12 il CIE (Centro di identificazione e espulsione) e il CARA (Centro di accoglienza richiedenti asilo) di Bari. La missione incontrerà le autorità dei centri e i migranti che vi sono trattenuti per fare luce sulle circostanze che hanno portato all’evacuazione da Rosarno, gli strumenti di tutela attualmente a loro disposizione, le condizioni di “accoglienza” nei centri e le prospettive di soggiorno in Italia che gli sono state offerte.

La presenza dei parlamentari riuniti da Migreurop in questa missione risponde alle raccomandazioni contenute nel rapporto annuale sui diritti fondamentali del Parlamento Europeo adottato il 14 gennaio 2009, con il quale il Parlamento, denunciando la moltiplicazione dei luoghi di detenzione, richiede maggiore trasparenza su quanto accade al loro interno.

Fanno parte della delegazione i seguenti parlamentari :
Isabelle Durant (Ecolo, Belgio - Parlamento Europeo) Hélène Flautre (Europe-Ecologie, Francia - Parlamento Europeo) Rui Tavares (GUE , Portogallo - Parlamento Europeo) Maurizio Turco (Radicali - Camera dei Deputati)
Contatti :
Livia Cantore cantore@arci.it 340.6070902
Andreina Albano albano@arci.it 348.3419402
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Immigrazione, Radicali Italiani"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Monday, 11 Jan 2010 10:36
Simbolo_ri Mozione generale presentata dal segretario Mario Staderini, approvata all’unanimità.

Roma, 10 gennaio 2010

Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani, riunito a Roma l’8, 9 e 10 gennaio 2010, ascoltate le relazioni del Segretario e del Tesoriere, le approva.

Il Comitato ringrazia ancora una volta gli oltre 750.000 cittadini - di ogni provenienza politica e, come mostrato dall’analisi dell’istituto Cattaneo, che in maggioranza avevano votato centrodestra nel 2008 - che alle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo del giugno 2009 scelsero la radicalità dell’opposizione al regime delle liste Bonino-Pannella riconoscendosi nella alterità della lotta Radicale che traeva le sue premesse teoriche dal documento su "La Peste Italiana” per l’affermazione della legalità costituzionale, condotta con il simbolo della stella gialla e con l’iniziativa nonviolenta di centinaia di persone che per la prima volta nella storia italiana si sono unite a Marco Pannella nello sciopero totale della fame e della sete. Ribadisce l’attualità di quelle ragioni e denuncia come, nel semestre successivo a quel voto, la negazione in Italia della democrazia e dello Stato di Diritto si sia ulteriormente inasprita, tanto da rendere ancora una volta improprio parlare nel nostro Paese di elezioni in termini democratici.

Il Comitato denuncia altresì come, a partire dalle Politiche del 2006, ogni tornata elettorale in Italia sia stata caratterizzata dal cambiamento della legge elettorale a campagna praticamente già avviata e comunque a meno di un anno dal voto, termine minimo indicato dal Consiglio d’Europa per evitare di considerare il diritto elettorale uno strumento che chi ha il potere manipola a suo favore a danno della sovranità popolare. Questi ripetuti blitz partitocratici, reiterati da ultimo con la modifica di diverse leggi elettorali regionali, hanno avuto come obiettivo, oltre alla restrizione artificiale della rappresentanza politica, la spartizione tra cinque partiti del 95% dei finanziamenti pubblici erogati sia sotto forma di truffaldini rimborsi elettorali - cresciuti, nonostante la vittoria del referendum abrogativo nel 1993, dai 47 milioni di euro del 1994 ai 300 milioni del 2009 - che di spazi radiotelevisivi.

Il Comitato, di fronte alla strutturale contrarietà alla Costituzione delle istituzioni della Repubblica ed alla quotidiana illegalità che caratterizza le condotte di chi governa l'Italia ai diversi livelli - da anni sanzionata dalla Corte europea dei diritti umani innanzitutto per la durata dei processi e da ultimo per le condizioni delle carceri e le violazioni della libertà religiosa- ritiene prioritario che esse vengano conosciute nel dettaglio dai membri dell’Unione europea e da tutti gli Stati delle Nazioni Unite. Occorre, infatti, che tali violazioni – racchiuse ne “La Peste italiana” ed aggiornate da quanto elaborato a seguito delle visite ispettive nelle carceri italiane e nei centri per immigrati tenutesi lo scorso ferragosto e nel ponte dell’Immacolata -possano essere giudicate avendo come parametro i principi fondamentali costitutivi delle organizzazioni internazionali e regionali di cui l'Italia fa parte, al fine di avviare le gravi procedure sanzionatorie previste a livello internazionale per il loro mancato rispetto da parte di regime italiano ormai divenuto delinquente professionale.

Il Comitato plaude l'iniziativa lanciata da Gauossou Ouattara e sostenuta dagli oltre 300 immigrati che stanno conducendo uno sciopero della fame per chiedere il rispetto dei termini di legge relativi al rilascio ed al rinnovo del permesso di soggiorno, dimostrando come ancora una volta ad essere fuorilegge sia il Governo italiano. Dà mandato agli organi dirigenti di operare per estendere l'iniziativa con tavoli informativi in tutta Italia e per ricercare l'attiva partecipazione militante di avvocati interessati ad azionare in tutte le sedi i diritti delle migliaia di immigrati danneggiati dai ritardi e dalle discriminazioni della pubblica amministrazione.

Ringrazia tutti i parlamentari che hanno partecipato alle visite ispettive nei centri per immigrati dalle quali è scaturito un documento che fotografa quanto le politiche governative disattendano gli obblighi internazionali relativi alla Convenzione del 1951 sui rifugiati e considerino i flussi migratori come mera questione di ordine pubblico piuttosto che dal rispetto dei diritti umani.

Considerato che, grazie al lavoro di Rita Bernardini e alla mobilitazione nonviolenta di decine di dirigenti e militanti Radicali, la Camera dei Deputati l’11 gennaio discuterà la mozione sulle carceri presentata dai deputati Radicali e sottoscritta da parlamentari di tutti i gruppi, ad esclusione di quelli della Lega Nord, per avviare, attraverso puntuali proposte di governo, il rientro nella legalità del sistema penitenziario italiano, dà mandato agli organi dirigenti di organizzare una manifestazione davanti a Montecitorio in occasione del voto finale sul documento appellandosi a tutte le associazioni attive per i diritti dei detenuti, ai loro familiari ed ai militanti dei diritti umani affinché vi possa essere una presenza significativa davanti alla Camera dei Deputati.

Ribadisce la necessità di una radicale riforma della giustizia in Italia, da attuarsi a partire da una grande amnistia legale e condizionata che liberi i magistrati dagli 11 milioni di procedimenti pendenti al fine di affermare una giustizia giusta fondata sulla separazione della magistratura requirente da quella giudicante, sull'abolizione dell'obbligatorietà dell'azione penale, la responsabilità civile dei magistrati oltre che la depenalizzazione di tutti i reati senza vittima.

Il Comitato denuncia con forza come la crisi economica internazionale e nazionale in corso – destinata a produrre nel 2010 ulteriori e drammatici effetti sui livelli occupazionali – abbia evidenziato come la partitocrazia, produttrice di povertà, ovvero di una ulteriore limitazione della libertà dei cittadini, sia più che mai arroccata su posizioni di conservazione del pancorporativismo esistente, fondato non su diritti ma su privilegi, rendite di posizione, interventi assistenzialistici discrezionali e “in deroga”. È indispensabile che il Paese possa conoscere le proposte riformatrici dei radicali, a cominciare dai progetti di legge depositati in Parlamento per la riforma delle pensioni, per l’istituzione di un sistema di ammortizzatori sociali di tipo universalistico e per l’attuazione di politiche di welfare to work, che devono essere urgentemente calendarizzati e discussi dalle Camere. In continuità con l’azione parlamentare in corso, è necessario che il Movimento radicale promuova ulteriori iniziative politiche sui temi economici che affrontino contemporaneamente le inadeguatezze dell’attuale sistema produttivo e industriale e di un sistema di tutele particolaristico, poiché entrambi afflitti dalla persistente chiusura familistica della società italiana. In particolare, è necessario aggredire il nodo della struttura familistica del capitalismo italiano, elaborando proposte volte a superare l’attuale chiusura e scarsa propensione alla crescita del nostro sistema produttivo.

Allo stesso fine il Comitato sottolinea l’urgenza di adottare politiche di trasparenza in grado di rendere pubblici e conoscibili le persistenti e pervasive situazioni di conflitti di interesse esistenti tra sistema politico, economico, finanziario che impediscono il corretto funzionamento del capitalismo italiano. Su questi temi l’insegnamento di Ernesto Rossi rimane ancora sicura e attuale guida per superare la struttura oligarchico-familistica nella direzione di un capitalismo di libero mercato.

Il Comitato condivide e sostiene con forza tutte le iniziative di Marco Pannella e del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito volte a recuperare l'affermazione della verità come arma nonviolenta da praticare nel confronto politico nazionale e internazionale per il rispetto delle libertà individuali e la ricerca di forme di governo che consentano la pratica quotidiana di quell'arma di attrazione di massa che è la democrazia.

A questo fine dà mandato agli organi dirigenti, in coordinamento con gli eletti Radicali, di sostenere in tutte le sedi possibili e opportune la possibilità che il dossier compilato dall'inizio del 2003 relativamente alla Guerra contro l'Iraq del dittatore Saddam Hussein - pronto ad andare in esilio - possa divenire oggetto di dibattito pubblico e formale tanto in Europa quanto negli Stati uniti anche al fine di individuare le responsabilità di chi boicottò quello scenario. Al contempo riconosce altrettanta importanza e urgenza alla necessità di far conoscere nel merito e nel metodo le proposte che il Dalai Lama e la leadership tibetana vanno offrendo da un decennio alle autorità cinesi circa l'autonomia del Tibet, proposte e offerte sistematicamente mistificate e demonizzate da Pechino per provocare reazioni violente e fomentare odio etnico all'interno della Repubblica popolare cinese. Saranno questi gli obiettivi prioritari del Satyagraha radicale avviato dall’iniziativa nonviolenta dei malati di Sla, sostenuti e affiancati da Maria Antonietta Farina Coscioni assieme a centinaia di cittadini.

Il Comitato, nel denunciare che, come le elezioni europee scorse, anche le prossime elezioni regionali saranno anti-democratiche, ritiene che l'occasione da esse fornita assuma più che mai l'aspetto di una lotta di resistenza partigiana per prepararsi, anche attraverso responsabilità istituzionali, ad organizzare il superamento politico del sessantennale regime partitocratico.

Si rivolge alle massime cariche dello Stato per denunciare da subito l’amputazione che la Lista Bonino-Pannella subirà a causa della incandidabilità da lungo tempo di Marco Pannella e di molti dirigenti e militanti Radicali, a causa di una legge iniqua ed illegittima alla luce della riforma del Titolo V della Costituzione che li priva dell’elettorato passivo come conseguenza delle disobbedienze civili poste in essere contro il proibizionismo sulle droghe.

Il Comitato individua ancora una volta quale principale fronte di iniziativa la possibilità di garantire agli italiani un minimo di rispetto del loro diritto a conoscere per deliberare. Da venti mesi, infatti, è interrotto persino il diritto di tribuna presso il servizio radiotelevisivo pubblico e ad oggi non esistono regolamenti che consentano pari accesso ai mezzi di informazione a tutte le forze politiche in competizione. Ciò avviene a causa della rinuncia da parte della Commissione parlamentare di vigilanza radiotelevisiva ad esercitare le sue funzioni di indirizzo e di controllo della Rai, mentre l’informazione del servizio pubblico viola in maniera strutturale - come accertato su denuncia radicale dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - gli obblighi del Contratto di servizio, celando ai cittadini temi e soggetti politici, e in particolar modo i Radicali. Ad esempio, dal giorno dopo le elezioni europee al 31 dicembre 2009, il Tg1, il Tg2 ed il Tg3 hanno dedicato agli interventi in voce dei Radicali rispettivamente lo 0,33%, lo 0,44% e l’1,1%; mentre il Tg4, il Tg5 e La7news lo 0,1%, lo 0,9% e lo 0,5%. Parimenti, nelle 29 puntate delle trasmissioni di Annozero e Ballarò andate in onda successivamente alle elezioni europee sono stati ospitati 45 esponenti politici diversi ma nessuno era Radicale.

Le presenze di esponenti del PDL sono sate 34, per un bacino di ascolti di 147 milioni di spettatori; 23 le presenze del PD per un ascolto totale di 102 milioni di spettatori; 9 quelle dell’Italia dei Valori per complessivi 43 milioni di spettatori; 6 presenze la Lega, per circa 28 milioni di spettatori; 3 presenze ciascuna la neonata Alleanza per l’Italia e l’UDC, per un ascolto di 12 milioni di spettatori; 1 presenza anche per La Destra e Sinistra e Libertà, rispettivamente per 6 e 4,4 milioni di spettatori. Tra i politici, Antonio Di Pietro è stato l’ospite maggiormente presente (7 volte) nelle due trasmissioni ed a cui è stato riservato il maggior bacino di ascolto (34 milioni).

Il Comitato dà quindi mandato agli organi dirigenti di proseguire le iniziative politiche e giuridiche di denuncia della negazione del diritto dei cittadini a conoscere, investendo di ciò anche le massime cariche istituzionali dello Stato.

Anche per tale impossibilità di comunicare ed informare, la partecipazione della Lista Bonino-Pannella alle elezioni Regionali è a rischio. In assenza di conoscenza, infatti, raccogliere le 160 mila firme suddivise per provincia richieste dalla legge è impresa difficilissima per chi intenda farlo nel rispetto delle norme e privo di rendite clientelari e partitocratiche. Alle Regionali del 2000 i Radicali chiesero invano l’annullamento della competizione dopo aver documentato che praticamente tutti gli altri partiti avevano commesso gravissime illegalità nella raccolta firme, dimostrando che sino a poche ore dal deposito cambiavano nomi dei candidati e ciò grazie evidentemente a firme raccolte in bianco, tenute nei cassetti, ed alla connivenza dei pubblici ufficiali che autenticavano e della magistratura che garantì l’impunità.

Il Comitato impegna quindi gli organi dirigenti a richiedere con la massima urgenza un incontro col Presidente dell'Associazione Nazionale Comuni italiani affinché venga garantita la disponibilità del servizio pubblico di autenticazione delle firme necessarie per la presentazione delle liste. Al contempo si appella pubblicamente a che nascano comitati per il monitoraggio quotidiano della composizione e deposito delle liste al fine di denunciare situazioni di patente violazione della legge.

Il Comitato conferma il sostegno di Radicali italiani alla presentazione in tutte le regioni della Lista Bonino-Pannella e di candidature autonome alla Presidenza, rinnovando l'invito ai verdi ambientalisti ed ecologisti da una parte e ai socialisti, laici e liberali dall'altra affinché siano presenti con loro liste nell'ambito di un progetto che vorremmo possa divenire comune.

Saluta l'accoglienza entusiasta da tanta parte dell'opinione pubblica della candidatura di Emma Bonino a Governatrice della Regione Lazio ed auspica che si realizzi la prospettiva di un sostegno da parte del Partito Democratico e che le conseguenti necessarie coerenti intese di carattere generale abbiano successo.

Quanto ad eventuali elezioni primarie, sottolinea che esse si tengono, in particolare nei sistemi anglosassoni, con regole certe e con grande anticipo, in tal modo rafforzando le candidature e la loro conoscenza da parte degli elettori; il Comitato esclude la loro utilità democratica se utilizzate come strumento per comporre o esacerbare i conflitti partitocratici a maggior ragione se organizzate frettolosamente nell’imminenza del voto in un contesto –quello del Lazio- dove Emma Bonino è già comunque candidata radicale alla Presidenza della Regione.

In vista delle decisioni politico-elettorali da assumere a livello sia nazionale che regionale, dà mandato agli organi dirigenti di proseguire, assieme alla Lista Bonino-Pannella e ai responsabili dei soggetti dell'area Radicale, ogni iniziativa necessaria a verificare le condizioni per eventuali intese.

Il Comitato individua in particolare nella candidatura Radicale di Emma la grande opportunità per una svolta liberale e laica nel governo di un'importante regione italiana, nonché l'occasione per proporre di nuovo l'urgenza di uscire dalle condizioni di non-democrazia nelle quali versa il nostro Paese.

Lancia infine un pressante appello agli iscritti, militanti ed ai tanti sostenitori ed elettori di entrambi gli schieramenti che si riconoscono nella alterità radicale per rendere possibile, attraverso una mobilitazione straordinaria di raccolta firme, la presentazione in tutte le regioni della Lista Bonino-Pannella, ed impegna il Movimento ad operare in tal senso, d’intesa con gli altri soggetti dell’area radicale.
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Radicali Italiani, Regionali 2010 Lista ..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Saturday, 09 Jan 2010 14:03
Care e Cari,
il "caso Italia" è anche e soprattutto ben rappresentato dalla ormai storica "maestria del regime oligarchico nostrano" che costantemente e spudoratamente manifesta sempre di più nel controllare i mezzi di comunicazione di massa, attraverso le menzogne e le notizie non veritiere.
Pertanto, a seguito di alcune notizie diffuse negli ultimi giorni in merito ad alcune riunioni con il Partito Democratico e con altri partiti di centro-sinistra, Aldo Biagini-Majani, segretario dell'associazione Radicale di Bari, mi ha pregato di diffondervi un brevissimo testo che è stato il filo conduttore dell'ultima riunione svoltasi con molta franchezza, lealtà.
Aldo Biagini-Majani, scrive:

"In qualità di portavoce dei radicali pugliesi, ho incontrato Francesco Boccia che ci ha chiesto la disponibilità a sostenere una larga maggioranza di centro sinistra.
Ci siamo dichiarati disponibili ponendo alcune condizioni:
- Che Vendola sia recuperato al progetto con ruolo di protagonista o attraverso elezioni primarie o in qualsiasi altro modo che il PD avesse già individuato;
- Che si votasse in Consiglio Regionale lo slittamento della legge elettorale voluta da Fitto che costituisce una vera " porcata" e si ponesse tra i punti di programma della nuova maggioranza la discussione, il più possibile pubblica, sull'assetto istituzionale della Regione, esaminando tutti gli aspetti idonei a mettere i cittadini pugliesi al centro di decisioni politiche:
- Che noi Radicali, per inciso, siamo per ridurre il numero di consiglieri e dividere l'elettorato in 50 collegi uninominali istituzionalizzando le primarie di collegio e per la scelta del candidato Presidente.
- Infine, ci siamo detti disponibili ad un tavolo di programma dove trovassero posto I Diritti Civili per i quali da sempre ci battiamo.
In conclusione nessun appoggio incondizionato a chicchessia!"


Un caro saluto, un abbraccio e a risentirci.

la segreteria organizzativa del Bruno Leoni Club
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Radicali Italiani, Regione Puglia"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Friday, 27 Nov 2009 11:42
Marco_pannella_2 Venerdì 27 novembre alle ore 20 Marco Pannella parteciperà all'incontro 'Il crepuscolo degli eretici, la crisi del libero pensiero' presso la Fiera "Città del Libro e dell'Editoria" in Campi Salentina - Lecce.
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Eventi"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 26 Nov 2009 08:46
Campi Salentina (Lecce), domenica 29 novembre 2009, ore 18:30
Auditorium del Centro Fieristico


Dibattito
“L’altra Faccia della Storia. Sessant’anni dal Grande Fratello:
da Orwell a Berlusconi, la metafora del potere”


nell’ambito della manifestazione
“La Città del Libro 2009. XV Rassegna nazionale degli Autori e degli Editori”

intervengono
Gianni Cuperlo, deputato del PD
Michele De Lucia, tesoriere di Radicali italiani
Claudio Martelli, giornalista
Luca Mastrantonio, responsabile cultura e spettacoli de “Il Riformista”
Gaetano Quagliarello, senatore del PDL
Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia

modera
Angelo Mellone, giornalista e scrittore
Author: "Giuseppe Simone" Tags: "Eventi, Libri"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 26 Nov 2009 08:40
Marco_Cappato Marco Cappato, sabato 28 novembre alle ore 17,00, a Campi Salentina (Lecce) presso la  Fiera “Città del Libro e dell'Editoria”, per la presentazione del libro di Biagio De Giovanni, “A destra tutta”  (Marsilio). Oltre all'autore, interverranno Marco Cappato e Claudio Signorile.  Coordina Luca Mastrantonio.
Author: "giuseppesimone" Tags: "Eventi"
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Wednesday, 25 Nov 2009 20:39
Le Associazioni Radicali di Puglia, riunitesi in assemblea a seguito dell'VIII Congresso di Radicali Italiani conclusosi a Chianciano Terme lo scorso 15 novembre, alla luce delle ultime decisioni intraprese dai vertici delle forze politiche di centro-sinistra ed in particolar modo dal presidente Vendola ed al segretario regionale del Partito Democratico Blasi, ritengono che l'abbandono del percorso democratico delle primarie, per la scelta del futuro candidato governatore all'interno dello schieramento politico, rappresenti ancora una volta la volontà dei vertici della "partitocrazia" a celare giochi di potere "poco trasparenti".
I radicali pugliesi sono convinti che le condizioni politiche ed economiche della vita di questa Regione, impongano, oggi più che mai, l'urgenza e la necessità di restituire ai cittadini liberi e democratici il diritto di scegliersi il candidato.
La riforma della sanità con la modifica dei criteri di selezione dei dirigenti e la liberazione dalla "lottizzazione partitocratica" e l'anagrafe pubblica dei nominati e degli eletti, rappresentano importanti punti di programma che non possono essere affrontati attraverso una politica "ingessata dalle decisioni dei vertici della partitocrazia" .
Occorre ridare in mano ai cittadini la scelta del loro futuro, riportando anche al centro del dibattito politico le grandi scommesse che interessano la nostra Regione, in considerazione soprattutto del particolare ruolo di trampolino verso l'Euromediterraneo e dell'indubbia vocazione ad essere terra di accoglienza, di tolleranza e di apertura alla modernità.

per le associazioni Radicali di Puglia
Aldo Biagini Majani, segretario del BLC

per informazioni chiamare il 3358113693 (Biagini Majani)
Author: "giuseppesimone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Radicali ..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Date: Thursday, 29 Oct 2009 07:29
Simbolo_ri In prossimità dell'ottavo congresso di Radicali Italiani, che si svolgerà a Chianciano Terme dal 12 al 15 novembre, come di consueto, Vi invitiamo all'assemblea precongressuale della Puglia  che si svolgerà, sotto l'egida di Radicali Italiani SABATO 31 OTTOBRE 2009, a BARI presso l'hotel Excelsior a partire dalle ore 10.30.

Presiederà l'assemblea precongressuale
Sergio D'ELIA
segretario di Nessuno Tocchi Caino, membro del Comitato nazionale di Radicali Italiani, già deputato della RNP

Intervengono :
- Aldo BIAGINI MAJANI,
segretario dell'associazione radicale di Bari.
- Giuseppe NAPOLI,
presidente dell'associazione radicale di Lecce "diritto & libertà"
- Antonio TRISCIUOGLIO,
segretario dell'associazione radicale di Foggia "Maria Teresa Di Lascia"
- Roberto MANCUSO,
segretario dell'associazione radicale di Lecce "diritto & libertà"
- Pasquale MARINO,
tesoriere dell'associazione radicale di Bari "Bruno Leoni Club"
- Sergio TATARANO,
tesoriere dell'associazione radicale di Lecce "diritto & libertà"
- Alfonso IUPPA,
presidente dell'associazione radicale di Foggia "Maria Teresa Di Lascia"

E' prevista la partecipazione di esponenti politici locali.
I lavori dell'assemblea, che inizieranno alle 10.30, sono aperti a tutti.
Vi aspettiamo, come sempre, a porte spalancate!

Giuseppe Simone
segreteria del BLC

coordinate per informazioni:
tel. 3471761348 (Simone)
e mail: simone@giuseppesimone.it
rif. hotel http://www.hotelexcelsioronline.it/dove.php
via G. Petroni, 14 (50 m dalla stazione centrale FS - lato via Capruzzi)

i nostri siti:
www.radicali.it
www.radicalisalento.it
http://radicalifoggia.ilcannocchiale.it/
www.brunoleoniclub.it
Author: "giuseppesimone" Tags: "Associazione Bruno Leoni Club, Eventi, R..."
Send by mail Print  Save  Delicious 
Next page
» You can also retrieve older items : Read
» © All content and copyrights belong to their respective authors.«
» © FeedShow - Online RSS Feeds Reader